Sketches: una comoda lavagnetta portatile

di Michele Baratelli Commenta

Nome: Sketches 1.3
Categoria: Intrattenimento – Licenza: 1.59 Euro poi 4.99 Euro
Data di rilascio: 15/06/2008 – Piattaforma: iPhone – iPod touch

Dedicato a tutti quelli che “se non mi segno tutti i miei pensieri non mi ricordo mai nulla” e dedicato a tutti quelli che “devo trovare il modo per far utilizzare iPhone a mio figlio di 5 anni perché il motto del Chi ben comincia è metà dell’opera è assolutamente vero“, ecco che oggi vi presentiamo Sketches, simpatico programma per iPhone e iPod touch che assicura di essere utile per tutte le età. Presente su App Store da Luglio alla “modica cifra” di 4.99 Euro, per festeggiare il terzo aggiornamento è venduto alla cifra promozionale di 1.59 Euro: e pensare che è stato uno dei primi programmi importanti di Installer. Ed era pure gratuito.

Mettiamo da parte la vena nostalgica che risiede spesso dentro di me e passiamo a parlare in maniera più precisa di Sketches. Dovete immaginarlo come la lavagnetta in sughero che si appende sul muro di casa, solo che questa è, naturalmente, virtuale: questo spazio virtuale può essere riempito da tutti i vostri appunti. Idea fin qui davvero geniale se non fosse che la realizzazione non riesce a porgere le sensazioni desiderate. Vediamo di capire il perché.

Sketches, partendo da un foglio bianco, permette di segnare i propri appunti: testi, una fotografia presente nella libreria di iPhone, una fotografia ancora da scattare, una pagina web o altro ancora potrà essere appuntato sulla propria lavagna virtuale. Fin qui tutto bene: le fonti utilizzabili sono davvero tante e il programma funziona abbastanza bene: abbiamo notato dei problemi nella cattura di una pagina web perché Sketches andava continuamente in crash.

Il vero problema, a nostro avviso, è modificare e rendere proprie queste immagini: mentre il vostro ipotetico figlio di cinque anni si divertirà come un matto a colorare lo schermo con le dita, noi abbiamo trovato abbastanza frustrante, alla lunga, andare a lavorare sempre con le dita sull’immagine. Crediamo che nessuno voglia ottenere dei risultati da “novello Picasso”, ma, ad esempio è davvero difficile fare delle linee dritte a meno che non si sia seduti ad un tavolo. Ecco che qui cade l’idea della portabilità: se il vostro desiderio è quello di leggere le note mentre siete sul tram, Sketches è il vostro programma, ma, se intendete “lavorarci” mentre camminate dovreste avere qualcosa ancora migliore della famosa “mano ferma del chirurgo“.

Sketches è dunque un’ottima idea che utilizza tutte le funzioni avanzate di iPhone (si può persino lavorare sulla mappa della nostra posizione) permettendo al suo utilizzatore di servirsi di tutte le possibili fonti di appunti per una esperienza davvero completa: peccato che si scontri con i limiti reali di iPhone e delle dita del suo possessore. Davvero simpatica la possibilità di aggiungere elementi predefiniti ai vostri fogli degli appunti per poter, ad esempio, modificare una foto rendendola più buffa. Ora che il prezzo è di 1.79 Euro, Sketches è un ottimo prodotto per quanto riguarda il rapporto qualità/prezzo e vi consigliamo di farci il cosiddetto “pensierino“; a prezzo pieno riteniamo sia acquistabile solo da coloro che ritengono di riuscire ad andare oltre questi piccoli problemi di utilizzo. Trattasi naturalmente di opinioni puramente personali.

Sketches è disponibile nell’ App Store di Apple nella categoria “Intrattenimentoa 1.59 Euro per un periodo limitato.