WWDC 2009 con Steve e Snow Leopard ad inizio giugno?

di Andrea "C. Miller" Nepori 4

Come sempre avviene in questo periodo dell’anno in questo periodo dell’anno, iniziano a circolare i primi rumors sul periodo in cui si terrà il WWDC, la conferenza dedicata ai Mac developers che Apple organizza ogni anno. L’edizione 2009 è carica di particolari aspettative sia perché si attendono con ansia il lancio del nuovo Mac OS X Snow Leopard e la presentazione di iPhone 2,1, sia perché il keynote di apertura del WWDC potrebbe essere l’occasione giusta per il ritorno di Steve Jobs al timone di Apple dopo circa sei mesi di assenza.

Il calendario degli eventi pubblicato sul sito del Moscone Center, il centro congressi di San Francisco in cui nel corso degli ultimi anni Apple ha organizzato il WWDC, lascia trapelare la possibilità che anche quest’anno la WorldWide Developer Conference si tenga ai primi di giugno. Un misterioso Corporate Meeting è programmato per la settimana che va da sabato 6 giugno a venerdì 12 giugno. Non è difficile ipotizzare che si possa trattare proprio dell’evento Apple. Se la supposizione è giusta il tradizionale keynote si terrà dunque l’8 giugno.

E’ forse questa la data in cui El Jobso tornerà a presenziare un evento pubblico Apple? E’ ciò che suggerisce P.DeWitt di Apple 2.0, estendendo l’ipotesi inizialmente avanzata da David Zeiler del Baltimore Sun:

Faccio un’ulteriore supposizione: Steve Jobs, ad un paio di settimane dal termine del suo periodo di riposo, non lascerebbe l’onore di introdurre il sesto major upgrade di Mac OS X – e qualsiasi altro grande annuncio che Apple può avere in serbo – a Tim Cook o Phil Schiller. […] Mi aspetto di vedere Jobs quel lunedì, riposato e relativamente in salute, sul palco dell’auditorium del Moscone West alle 9 in punto, ora del Pacifico.

Bisogna precisare che qui usciamo dalle ipotesi fondate su indizi concreti ed entriamo nella pura speculazione, visto che al momento non abbiamo indicazioni in merito ad un possibile rientro anticipato di Jobs, che ha previsto il proprio ritorno per la fine di giugno.

Per la prima volta da mesi, però, dopo una montagna di speculazioni negative sulla salute di Steve, i giornalisti americani cominciano finalmente ad ipotizzare “in positivo”. Speriamo sia l’inizio di un nuovo trend e che queste supposizioni siano di buon auspicio per El Jobso.