Steve Jobs è vivo in Brasile?

di Andrea "C. Miller" Nepori 1

Ve lo diciamo subito: la risposta è no. Quello ritratto in una foto che negli ultimi giorni sta facendo il giro del mondo non è Steve Jobs, anche se gli assomiglia molto. Una serie di rapide smentite, con conferma da parte del sosia involontario, ha stroncato sul nascere un nuovo filone complottista che vorrebbe Steve vivo, in vacanza a Rio De Janeiro con Elvis e Marilyn Monroe.

La foto originale è stata scattata da un ragazzo che l’ha postata su Reddit. Da lì l’immagine ha iniziato a fare il giro della rete, ripresa spesso per buona, senza ironie e in alcuni casi lasciando intendere che quello ritratto in una sedia a rotelle potesse essere il co-fondatore Apple, scomparso (per davvero, purtroppo) nel settembre del 2011.

y6ngrduuqtjh8naf2mty

Non ci è voluto molto però perché il sosia della foto si facesse vivo per reclamare la sua identità. Si chiama Andy Hahn e con il pescetariano Steve Jobs ha ben poco a che spartire, esclusa la forte somiglianza, visto che è un ex-giornalista per la rivista Sport Fishing ed un appassionato cacciatore.

In una lettera a Valleywag, Hahn ha spiegato in maniera precisa come sono andate le cose: domenica 3 agosto, mentre si trovava con il suo assistente sul lungomare di Copa Cabana, un ragazzo su uno skateboard li ha superati e ha scattato un selfie che includeva anche loro. I due se ne sono accorti, come è abbastanza chiaro dall’espressione dell’aiutante. Era la foto che di lì a poco, passando per Reddit, avrebbe fatto il giro del mondo.

i0ejwtfglaxdlq9el8e9

Come spiega nella sua lettera a Valleywag, Hahn soffre di distrofia laterale amiotrofica, motivo della perdita di massa muscolare che purtroppo ha acuito la sua somiglianza con l’ultimo Steve Jobs e della necessità di un collare per supportare i deboli muscoli del collo.

Nessun complotto insomma, con profondo rammarico di chi era arrivato a ipotizzare un fantascientifico trapianto completo di testa. Steve Jobs non entrerà nel pantheon delle celebrità “ancora vive”. Almeno per adesso.