Steve Jobs sta bene. Parola di Steve Jobs

di Andrea "C. Miller" Nepori 8

In seguito al WWDC sui giornali americani si è fatto un gran parlare della salute di Steve Jobs, secondo alcuni apparso eccessivamente magro durante il Keynote del 9 giugno. Noi di TAL, come già scritto, non vi abbiamo riportato nessuna delle speculazioni che hanno animato in maniera piuttosto morbosa certe columns dei giornali americani in queste ultime settimane, per semplice rispetto della privacy verso una persona che è stata malata e poteva esserlo di nuovo. Se questa mattina facciamo un’eccezione è per riportare una buona notizia. Steve Jobs non è nuovamente malato, ha avuto qualcosa di più della semplice influenza a cui i portavoce di Apple avevano attribuito la sua magrezza, ma non è in pericolo di vita.

La quasi totalità dei giornalisti americani è convinta che la salute di Steve Jobs non possa essere un fatto privato perché da essa dipende in maniera diretta l’andamento del titolo AAPL in borsa. Un’equazione che a noi sembra semplicemente improponibile,  ma che reporters di ogni ordine e grado in questo ultimo mese hanno addotto come scusa per l’intrusione ingiustificata nella sfera privata di Steve Jobs.

A confermare che i propri problemi di salute, che pure ci sono, non sono life-threatening è lo stesso Steve Jobs, con una telefonata che ha del surreale. Jobs ha chiamato Joe Nocera, uno dei due giornalisti, insieme a John Markoff, che in questi giorni si stava occupando della questione nelle pagine del NYT. Nocera riporta della telefonata alla fine della sua Column “Talking Business” del sabato. Ecco come si è presentato Steve:

Sono Steve Jobs. Voi pensate che io sia uno [censurato] arrogante che pensa di essere al di sopra della legge, e io penso che voi siate un secchio di melma che fraintende la maggior parte di ciò che mi riguarda.

Ma dopo l’inizio col botto El Jobso ha voluto continuare la conversazione “off the record“, fuori registrazione, e dunque quello che è stato detto esattamente a Nocera non potremo saperlo. Il giornalista si limita a confermare quanto precedentemente riportato in un altro articolo: Steve Jobs non ha avuto solo una semplice influenza ma non è malato di cancro e il suo problema non è fatale.

Tirando un sospiro di sollievo speriamo che questi ultimi sviluppi possano aver messo la parola fine alle irrispettose speculazioni di questi ultimi tempi.