Steve Jobs risponde sul ritardo dell’iPad fuori dagli USA: “ma sei pazzo?”

di Redazione 33

A quanto pare a Steve Jobs la voglia di rispondere alle mail degli utenti Apple non è ancora passata. Nei giorni scorsi Jobs ha risposto ad un buon numero di persone sui più svariati argomenti, dal pensionamento dell’iPhone 2G al trademark sul termine Pad.

Il premio della risposta della settimana va però assegnato senza alcun dubbio alla email che Steve Jobs ha inviato ad un utente che gli rinfacciava di aver posticipato il lancio internazionale di iPad. El Jobso, infastidito in particolare da una frase, non ha esitato a colorire la sua risposta con uno stizzito “are you nuts?”, “ma sei pazzo?”.

Paul Shadweel vive in Svizzera e come la maggior parte degli Apple fan europei è rimasto molto deluso dalla notizia del ritardo nel lancio internazionale dell’iPad. Sull’onda della frustrazione ha scritto una email un po’ arrabbiata a Steve Jobs, ricordandogli che per ben due volte aveva detto in pubblico che l’iPad sarebbe stato disponibile fuori dagli U.S.A. a fine aprile.

“Per quel che ne so per ben due volte lei ha detto il falso circa la disponibilità dell’iPad a livello internazionale e anche se ritengo che questo ritardo non sia colpa vostra, credo che lei non sia troppo felice di esser visto come uno che tenta deliberatamente di ingannare il mondo intero”, ha scritto Shadweel nella sua email.

Inaspettata, ecco la risposta di Jobs:

” ‘Ingannare deliberatamente il mondo intero.’ Ma sei pazzo? Stiamo facendo il massimo che ci è concesso. Abbiamo bisogno di avere abbastanza unità disponibili per garantire un lancio che sia affidabile e fantastico”.

Per quanto la reazione di Steve sia un po’ poco canonica (e molto più verbosa del suo solito), c’è da dire che Paul si è beccato una risposta sullo stesso tono della sua email originale. Siamo tutti delusi di questo ritardo, ma allo stesso tempo non possiamo che constatare che in questo caso le motivazioni addotte sono comprensibili. Dal mio punto di vista sono altre le disparità di trattamento rispetto agli utenti americani che davvero mi fanno arrabbiare con Apple (film e show televisivi non ancora disponibili su iTunes italiano, tanto per dirne una).

In questo caso prendo atto di un problema di fornitura legato all’eccessiva domanda al quale Apple ha risposto con l’unica possibile soluzione. Succede, quando un prodotto che molti si ostinano a dare per fallimentare, disponibile ancora in una sola versione, vende 500.000 unità 10 giorni nei soli Stati Uniti.

Link: le header della email, a riprova della veridicità della risposta.

[via MacStories]

Commenti (33)

  1. Camillo, non te ne avere a male, ma “are you nuts” non significa proprio “sei pazzo” (quello sarebbe “crazy” :) ) bensi “sei rincitrullito” ;)
    tuttavia non posso non dare ragione allo zio….

  2. @ Leonardo:
    Si certo, è un po’ più colorita, ma il senso è “sei impazzito”. Volevo tradurre “hai dato di fuori”, “sei di fuori”, “ti ha dato di volta il cervello”, ma poi ho optato per la più semplice :)

  3. Sono parzialmente d’accordo con la storia delle disparità… in Francia è possibile noleggiare e acquistare video su Itunes.
    Insomma non x dire le solite cose, ma è solo in Italia che regna l’obsolità…. basta vedere anche gli ebook, presenti praticamente in tutta Europa, tranne che qui.

  4. Una domanda, l’assenza di ebook video film ecc. in italia dipende da apple o dalle case editrici e di distribuzione?

  5. Se vi interessa ho creato un kit per generare la propria mail con risposta da parte di Steve Jobs… Hey, tutti ne hanno il diritto :P

    http://apple-what.blogspot.com/2010/04/got-mail-from-steve-jobs.html

  6. @ iMario:
    Da creatori di http://www.askeljobso.com non possiamo che apprezzare :D
    Niente male la risposta sullo Zune, un po’ troppo greve forse per lo stile di Steve :)

  7. Camillo hai appreso l’inglese frequentando il corso di Topo Gigio?

  8. @ WWW:
    Ma cosa mi dici mai? Non lo sai che per difenderti dall’influenza suina ti devi lavare bene bene le manine?

  9. Più che altro sembra una traduzione fatta con Google translation.

  10. @ 2MM:
    Do you not dare suggest this. I think Google has translated it but your brain.

    Questa è stata fatta con Google Translate (non “translation”)

  11. Camillo Miller dice:

    @ 2MM:
    Do you not dare suggest this. I think Google has translated it but your brain.

    Questa è stata fatta con Google Translate (non “translation”)

    Sei il solito cafone.

    1. Google translation dice: “you are the usual peasant”, carino!

      Altra traduzione al volo:

      Why don’t you go play ball games on the Interstate? :D

      Ti consiglio English From Fear per iPhone, ne trovi a bizzeffe di frasi carine contro cui arrabbiarti ;)

  12. @ 2MM:
    Voi siete i soliti cafoni che guardano sempre il pelo nell’uovo… Che due coglioni ragazzi….. Sempre gli stessi discorsi…
    Se Camillo e gli altri autori vi stanno antipatici, cambiate blog senza stressate tutti gli altri utenti che leggono allegramente gli articoli pubblicati, senza criticare; poi, se siete sempre così bravi da far sempre notare ciò che non va bene, FATEVI UN VOSTRO BLOG!!
    Detto ciò mi ridimensiono col linguaggio..

    1. @Leonardo: ma magari ci fosse il pelo nell’uovo, lo toglierei pure volentieri…

  13. Camillo ma per avere una risposta da te ti devo insultare? ti avrò scritto 700 volte riempiendoti di complimenti e mai mezza risposta, però vedo che a chi ti critica/offende/prende per il cvlo rispondi subito :\

    1. Ahahaha, ma no ma no! Eccomi sono tutto tuo (e grazie per il supporto, che ho sempre molto apprezzato :))

      Ai trolloni rispondo subito perché è divertente stuzzicarli. Quando si accorgeranno che l’unico loro risultato è pompare i nostri articoli con commenti aggiuntivi sui risultati Google (oltre a rompere le pelotas a tutti ovviamente) forse la smetteranno.

  14. Leonardo: “Ti avrò scritto 700 volte riempiendoti di complimenti”

    Camillo Miller: “Eccomi sono tutto tuo”

    Non c’e nulla di male, ma queste effusioni [email protected] non le potreste scambiare in privato?

  15. Camillo io credo che per film e telefilm Apple non c’entri. Se potesse dare anche a noi la sezione video lo farebbe domattina ma evidentemente le case cinematografiche oltre che il mondo dei media e dell’editoria in Italia e, diciamolo pure, la SIAE impedisce ciò.

    Secondariamente, circa iPad.

    1) secondo me la mail era offensiva. Ha dato del falsario a SJ. Il quale non ha detto il falso perché quando al keynote ha risposto a quella domanda ancora non sapeva delle grosse difficoltà nei rifornimenti.

    2) Che iPad o qualsiasi altro prodotto venga prima lanciato negli USA non lo trovo scandaloso. Non lo fa solo Apple e non credo sia una cosa per valutare l’Europa “serie B”. Semplicemente si testa la richiesta di un prodotto per vedere come gradualmente affrontare le vendite.

    Che poi se si guardano le vendite di Apple l’Europa sta diventando tutt’altro che secondaria anche se con meno abitanti degli states.

  16. Non sono infastidito dai ritardi nella distribuzione dei prodotti Apple nel nostro Paese: in questo periodo possiamo effettivamente renderci conto delle potenzialità e degli eventuali (certi, direi) difetti che hanno. Magari in Italia arriverà già con un FW migliore. Oppure potrebbe farci venire voglia di attendere la versione 2.0…

  17. mo gli scrivo pure io :)

  18. Ippo dice:

    Leonardo: “Ti avrò scritto 700 volte riempiendoti di complimenti”
    Camillo Miller: “Eccomi sono tutto tuo”
    Non c’e nulla di male, ma queste effusioni [email protected] non le potreste scambiare in privato?

    a parte che mi chiamo Caustic e non Leonardo… ma vabbè.
    sai, a furia di guardare i video di Jonathan Ive si perde un po’ di virilità. ma è tutta apparenza, tranquillo.

  19. p.s. domanda in topic: dove si possono vedere questi dati della diffusione mac e delle vendite di apple nel mondo? mi incuriosiscono

  20. p.p.s. io avrei tradotto con “sei noccioline?”

  21. Giusto x precisione, il kit di creazione della propria mail personale mandata da Steve Jobs non ha niente a che vedere con ask el jobso (che é cmq na genialata) ma é una creazione originale di http://apple-what.blogspot.com :)

  22. iMario dice:

    Giusto x precisione, il kit di creazione della propria mail personale mandata da Steve Jobs non ha niente a che vedere con ask el jobso (che é cmq na genialata) ma é una creazione originale di http://apple-what.blogspot.com :)

    while(1+1==2)
    System.out.println(“HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA”);

  23. caustic
    se ti riferisci ai risultati fiscali, tutti i siti ne trattano quando ci sono e se su google scrivi apple q1 2010 oppure apple q3 2009 etc etc…trovi grafici (in google immagini) e notizie.

    se invece ti riferisci alla diffusione dell’OS devi guardare su marketshare punto net mi pare che sia. o comunque scrivi netmarketshare in google e lo trovi.

  24. @ 2MM:
    e vabbè ma se te lo meriti…

  25. Ippo dice:

    Leonardo: “Ti avrò scritto 700 volte riempiendoti di complimenti”
    Camillo Miller: “Eccomi sono tutto tuo”
    Non c’e nulla di male, ma queste effusioni [email protected] non le potreste scambiare in privato?

    è proprio vero… i tempi sono cambiati…

  26. è da poco che seguo il mondo-apple.

    nessuno gli ha scritto mail per lo yellow tinge che affligge gli schermi dei nuovi imac?

  27. jackp0t
    yellow tinge? io uso un iMac 21,5″ e, toccando tutto il possibile, mai assistito a una cosa così. Non penso sia un problema comune.

  28. @ roger: mai assistito magari no, visto che hai un 21,5″ e il problema sembra affliggesse solo i 27″, ma devo dire che il problema era piuttosto chiaccherato fino a poche settimane fa: http://gizmodo.com/tag/faultyimacsaga/

  29. @ rogerdodger:
    sul 21,5″ ne ho letti molti meno,in realtà mi riferivo al 27″.
    se fai un giro sui vari forum che trattano l’argomento (o se preferisci sul forum stesso della apple,che ha chiuso un thread di 300 pagine e ne ha aperto uno nuovo in cui continuano a postare esperienze negative) realizzerai che invece è un problema comune a praticamente tutti gli imac da 27″.

    sarei proprio curioso di scrivere una letterina a steve jobs in merito…per sapere cosa ne pensa lui di queste macchine da due milioni di vecchie lire (a salire) con yellow tinge sui pannelli.

  30. Camillo Miller dice:

    @ WWW:
    Ma cosa mi dici mai? Non lo sai che per difenderti dall’influenza suina ti devi lavare bene bene le manine?

    :))))))))))))
    Grande Camillo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>