Mountain Lion: alla WWDC le nuove feature e il prezzo di OS X 10.8

di Lorenzo Paletti 9

Dopo una esplosiva introduzione hardware, il palco della WWDC è stato occupato dal nuovo sistema operativo di Cupertino: OS X Mountain Lion. Craig Federighi, sul palco del Moscone West, ha messo in mostra alcune feature del prossimo OS X che ancora non erano state mostrate.

iCloud

Come avviene su Lion, l’utente può abbinare il sistema operativo con il proprio account di iCloud, e avere così sincronizzate note, calendari e contatti sul proprio computer. Mountain Lion introduce applicazioni separate per le note (precedentemente integrate in Mail) e i promemoria (che si trovavano invece in iCal, ora chiamato Calendario). Messaggi permetterà invece di inserirsi nella piattaforma iMessagge, ricevendo ed inviando messaggi ad iOS e altri Mac attraverso la rete Internet.

All’avvio di una applicazione come Pages, Mountain Lion chiederà all’utente se vuole salvare il documento sul proprio computer, o nella nuvola. Così Apple integra finalmente i “Documents on the cloud” anche sui suoi PC.

Notification Center

Notification Center per OS X è ora più ricco di prima. Integrato nel sistema operativo, permette agli utenti di seguire tutti gli avvisi per le applicazioni di Apple e per servizi come Twitter. Gli sviluppatori potranno così rifarsi ad un servizio univoco per le loro notifiche (è la fine di Growl?).

Un nuovo bottone permette di disattivare la visualizzazione delle notifiche, mentre il Centro Notifiche viene sempre richiamato dal movimento di due dita dalla destra verso la sinistra del trackpad (arrivando dall’esterno) o da un pulsante posizionato nell’angolo in alto a destra.

Dictation

Siri insegna, e come è avvenuto sull’iPad di ultima generazione, Apple ha scelto di introdurre Dictation anche in Mac OS. La piattaforma permette di dettare al computer un testo, e di vederlo scritto a schermo in pochi istanti. Se avete provato ad usare Siri o un nuovo iPad sapete di cosa stiamo parlando. Resta da vedere se la tecnologia sarà disponibile fin da questa estate anche in lingua italiana (ma la presenza di Siri in Italiano su iOS 6 lo fa sperare).

Sharing

Se avete intenzione di condividere un file su Mountain Lion, è probabile che vi bastino un paio di clic. Nell’OS è infatti integrato un servizio che consente di condividere un file tramite iMessage, Mail, Twitter o AirDrop in maniera rapida e semplice.

Safari

Safari è stato aggiornato. Oltre all’integrazione della ricerca nella barra degli indirizzi (era ora), Apple ha anche preso ispirazione da iOS con quella che Cupertino chiama Tabview. Si tratta sostanzialmente della visione delle tab del browser con una interfaccia simile a quella di iPhone e iPod touch. Questo permette di visualizzare rapidamente il contenuto delle tab, scorrendole attraverso le gesture del trackpad.

Power Nap

Se siete tra i prossimi acquirenti di un MacBook Pro Next Generation o possedete un MacBook Air di seconda generazione, gli aggiornamenti software potrebbero non essere più un peso per voi. Apple ha infatti presentato Power Nap, una soluzione che permette a un computer in stop di effettuare un aggiornamento software. Questo significa che anche quando il computer è in stand-by può effettuare la ricerca, il download e l’installazione di un update. Peccato che sia confinato solo agli hardware di ultima generazione.

AirPlay Mirroring

iPhone 4S permette di riprodurre su uno schermo televisivo qualsiasi cosa venga visualizzata sul display di un iPad 2, iPad di terza generazione o iPhone 4S (ovviamente a patto di possedere una Apple TV collegata al proprio televisore). AirPlay Mirroring sarà disponibile anche in Mountain Lion, e questo permetterà di risparmiare tempo e qualche soldo per i cavi.

Game Center

A dimostrazione che Mountain Lion è una fusione dei vecchi OS X e iOS c’è anche Game Center, la piattaforma per il social gaming di Apple che permette ad oggi a milioni di giocatori su iPhone, iPad e iPod touch di condividere i propri risultati, guadagnare trofei e giocare in multiplayer. Le stesse funzioni saranno disponibili anche per Mountain Lion, e sarà persino possibile giocare in multiplayer tra iOS e OS X.

Prezzo e data

Allora, quando potrete mettere le mani su tutto questo ben di dio? Mountain Lion sarà disponibile a partire dal prossimo mese (non c’è ancora una data precisa) su Mac App Store al prezzo di 20$. Nel frattempo gli sviluppatori potranno scaricare una developer preview, quindi aspettatevi ulteriori aggiornamenti e approfondimenti nei prossimi giorni.