Multiutenza contemporanea su Mac grazie al VNC

di Andrea Corsi 7

Recentemente ho scoperto il mondo del VNC. Come forse molti di voi, non ho apprezzato particolarmente il fatto che LogMeIn, ottimo software di gestione remota, abbia ritirato il suo piano gratuito con la speranza – forse – di trarre maggiore profitto dal suo prodotto.

logmeinfree

Così ho iniziato a provare vari software, tra cui TeamViewer, strumento universalmente stimato, che mi ha lasciato tuttavia piuttosto deluso, a causa della sua inutile sofisticazione e della non linearità nella user experience.

Ho deciso di cercare dunque qualcosa di più essenziale, meno contorto, ed ho trovato nel VNC Server/Viewer integrato in OS X e in RealVNC su iPhone e iPad ciò che cercavo.

Non starò qui a dilungarmi su come configurare il proprio Mac per il VNC, in quanto un ottimo articolo di Maurizio Natali su Saggiamente lo spiega già fin troppo bene.

Quello che andrò a dirvi è una cosa che ho scoperto per caso, mentre stavo ancora impostando l’accesso remoto al mio iMac.

RealVNC TAL

Stavo smanettando con RealVNC su iPad in rete locale, quando al tentativo di connessione è comparsa la schermata di selezione degli account sul dispositivo. Direte voi: è perfettamente normale. Lo sarebbe stato, se soltanto sul Mac non fosse risultato ancora perfettamente aperto il mio account.

Ho subito pensato ciò fosse dovuto alla lentezza del refresh su Mac, anche se mi è parso subito strano che fosse il Mac a rimanere indietro e non viceversa.

Ho così provato ad accedere all’account di mia sorella, visualizzando immediatamente il suo account su iPad, mentre su Mac faceva ancora bella vista di sé il mio account.

mac-vnc-client-screen-sharing

Quello che dapprima rappresentava una stranezza e si è trasformato in sospetto, ha assunto i caratteri di certezza quando ho provato ad aprire app e interagire con i due account da iPad e Mac con risultati positivi: il server VNC integrato supporta la multiutenza contemporanea!

Probabilmente per molti di voi avrò scoperto l’acqua calda, ma per chi come me non aveva idea esistesse questa funzione, la multiutenza contemporanea su Mac può essere davvero un game changer, permettendo di continuare a lavorare sul proprio Mac anche quando esso è fisicamente occupato da altri.