MobileMe diventerà Castle?

di Lorenzo Paletti 1

Si dice che Apple abbia acquistato il dominio iCloud.com e che a Cupertino le funzioni legate al cloud computing di iOS 5 e Mac OS X Lion vengano identificate usando proprio il termine iCloud. Ora arrivano dal blog francese Consomac.fr nuove indiscrezioni riguardo il servizio MobileMe (attualmente a pagamento) di Apple. Tramite una ricerca effettuata nell’ultima versione di prova del nuovo sistema operativo in relazione a Find My Mac, iCloud e MobileMe è stato scoperto che sono presenti nel sistema operativo questi messaggi: Complete your Castle upgrade” e “Click OK to open System Preferences and complete your upgrade from MobileMe to Castle”.

Questo lascia intuire che Apple stia progettando un aggiornamento del servizio MobileMe non soltanto nella forma, ma anche nel nome, dandogli il nuovo appellativo di Castle. O forse, come è anzi più probabile, Castle non è altro che il nome in codice per identificare il nuovo servizio di cloud computing di Apple.

Le preferenze di sistema, ci tiene a sottolineare Consomac.fr, non presentano alcuna opzione anche lontanamente legata a questo misterioso Castle, ma è evidente che il nuovo servizio iCloud riprenderà le funzioni di MobileMe, aggiungendone verosimilmente di altre (e tanto vociferate) che daranno anche motivo di esistere al costoso datacenter che Apple a fatto costruire in North Carolina.

Tra le feature che ci si aspetta di vedere comparire nella nuova offerta internet di Apple compare anche la possibilità di ascoltare musica in streaming a prezzi vantaggiosi e una sorta di “cassaforte digitale” nella quale salvare sui server di Apple i propri dati senza temere che qualcuno possa accedervi.

Alcuni giorni fa si parlava anche del possibile prezzo di un simile servizio. Anche se Apple decidesse di offrire il servizio gratuitamente durante una prima fase promozionale, sembra improbabile che in futuro non sia prevista alcuna tariffa, per quanto contenuta (si vocifera di 20,00$ all’anno circa).

[via]