Jailbreak di iPad 2 e iPhone 4s: è questione di giorni

di Andrea "C. Miller" Nepori 11

iPad 2

L’hacker pod2g ha pubblicato ieri un post sul suo blog in cui scrive che il jailbreak per i dispositivi iOS con processore A5, ovvero iPad 2 e iPhone 4S, è ormai dietro l’angolo.
La ricerca di un exploit che funzioni su dispositivi A5 ha motivato un concentramento di forze di tutto rispetto. Sul nuovo jailbreak stanno lavorando assieme Saurik (creatore di Cydia) Planetbeing, P0sixninja, MuscleNerd dell’iPhone Dev Team e lo stesso pod2g.

Pod2g, per chi non lo conoscesse, è l’autore del jailbreak di iOS 5.0.1 (ovvero la più recente versione pubblica di iOS) per i dispositivi con processore A4.
L’ormai pluriennale gioco del gatto e del topo non si è interrotto con iOS 5, anche se l’impressione è che le nuove feature del sistema abbiano tuttavia contribuito ad attenuare l’interesse verso il jailbreak da parte di una buona fetta d’utenza. L’ostacolo maggiore per il “topo”, ovvero per gli hacker che cercano di superare le restrizioni hardware e software imposte da Apple, lo ha appunto posto il nuovo chip, che dal lancio di iOS 5 ad oggi è rimasto inviolato su iPad 2 e iPhone 4S.

Questione di giorni, dice dunque pod2g, e poi anche gli iPad 2 e gli iPhone 4S potranno “evadere” dal walled garden. In attesa che l’A6, che si suppone Apple possa introdurre con iPad 3 ponga una nuova sfida impossibile per questo gruppo di super-smanettoni che non si danno facilmente per vinti.