A switcher’s guide: da iPhoto a Facebook

di Andrea "C. Miller" Nepori 4

Qualche giorno fa un amico che è passato di recente a Mac mi chiedeva su Facebook se ci fossero dei tool per trasferire rapidamente le foto dal Mac al faccialibro. Dopo un primo momento di smarrimento dovuto al fatto che non sono un abituale “caricatore di immagini” su Facebook, mi è venuto in mente cosa consigliare: iPhoto ’09, ovvero un programma già installato di default sul proprio Mac.
A partire dalla nuova versione ’09 iPhoto permette infatti di caricare direttamente le immagini dalla libreria iPhoto sul proprio account Facebook grazie ad un’apposita applicazione ad hoc.

Per caricare le vostre foto su Facebook direttamente da iPhoto ’09 è sufficiente importare le immagini nel programma creando un nuovo evento o un nuovo album, selezionare l’evento o l’album e poi fare click su Condivisione per selezionare la voce Facebook.

L’applicazione iPhoto Uploader vi chiederà di autenticarvi dopodiché le vostre immagini verranno caricate direttamente sul vostro account. Non è necessario caricare ogni volta un intero album o evento. Potrete selezionare solo alcuni scatti (cmd e clic sulla foto che vi interessa) in modo che quando sceglierete Facebook dal menu condivisione caricherete solo le foto evidenziate.

Il medesimo meccanismo funziona con Flickr, altra voce selezionabile dal menu Condivisione. Al termine dell’upload, sia su Flickr che su Facebook, sulla barra laterale a sinistra compariranno nuovi album contrassegnati dall’icona del sito. Saranno tanti quanti gli upload effettuati e da lì potrete cancellare le immagini caricate in remoto.

Se caricate più di 60 immagini su Facebook da iPhoto può capitare che vi venga restituito un errore riguardante il limite nel numero di foto caricabili. Ciò è dovuto al fatto che fino a non molto tempo fa non era possibile caricare più di 60 scatti per volta. Tale limite ora è stato portato a 200, ma iPhoto a volte da ancora l’errore nonostante le immagini vengano caricate comunque. Con l’ultima versione di iPhoto, la 8.0.3 rilasciata circa una settimana fa il problema dovrebbe essere stato risolto.