FIFA contro PES, lo scontro si sposta su iPhone e iPad

di Davide Leoni 4

FIFA 12 Vs PES 12 iOS
Da circa un decennio in questo periodo gli appassionati di videogiochi hanno occhi solamente per PES e FIFA, i due giochi di calcio più popolari del mondo ogni anno si danno battaglia su PC e console. Pro Evolution Soccer è stato per anni il re dei simulatori calcistici, FIFA però è stato capace di rinnovarsi tanto che negli ultimi due anni ha battuto regolarmente il gioco Konami sul piano delle vendite.

Adesso la sfida si sposta su un terreno più difficile, Electronic Arts e Konami hanno appena lanciato le versioni iOS dei loro due cavalli di battaglia. FIFA 12 e PES 12 sono disponibili da poco su App Store, una battaglia entusiasmante, che noi abbiamo deciso di trattare in questo post, mostrandovi pregi e difetti di entrambi i titoli.

FIFA 12


La versione iOS di FIFA 12 non ha niente di invidiare alle controparti per console, a parte, ovviamente, la grafica, che comunque si difende più che bene, sia nella versione standard che in quella HD per iPad. Il gioco è una simulazione fedelissima, se cercate un gioco di calcio perfetto, lo avete appena trovato. Passaggi, cross, tiri, scivolate, tutte le azioni possono contare su animazioni personalizzati e su una ricostruzione della fisica semplicemente impressionante.

Come sempre poi FIFA stupisce per il numero di licenze, questa versione propone oltre 15.000 calciatori reali e ben 500 squadre di club. I campionati e le competizioni disponibili sono ben 22. Chiaramente è anche possibile giocare online tramite Wi-Fi e sfidare gli amici in entusiasmanti partite.

La versione per iPad inoltre presenta alcune gustose feature, come la possibilità di giocare sul televisore sfruttando l’uscita TV Out, grazie all’applicazione EA Gamepad è anche possibile usare l’iPhone come un joypad.

Infine, parliamo dei prezzi, la versione standard per iPhone e iPod Touch costa 4,99 euro, mentre la versione iPad viene venduta a 6.99 euro. Se avete un tablet chiaramente vi consiglio di acquistare l’edizione HD, costa due in euro in più, ma vale la pena spenderli per un gioco così curato.

PES 12

Konami scende nuovamente in campo, dopo il successo ottenuto con la versione mobile di PES 2011. Questa nuova edizione di Pro Evolution Soccer possiede una arma vincente che per ora si sta rivelando vincente, visto che il gioco è al primo posto nella classifica delle app più scaricate. PES 2012 viene distribuito con formula freemium, questo vuol dire che il download del gioco è gratuito, possiamo giocare liberamente con le modalità proposte, mentre se vogliamo sbloccare il gioco online, i campionati (come la coppa UEFA) ed altre squadre dobbiamo pagare 4.99 euro.

Per quanto riguarda il gioco, PES 12 sembra essenzialmente identico alla versione precedente, le novità non sono moltissime, se escludiamo un nuovo sistema di controllo per tirare punizioni, tiri liberi e rigori. A parte questo però ci troviamo di fronte ad una versione aggiornata di PES 2011, senza particolari migliorie. I commenti su App Store sono piuttosto cattivi, per questo ho voluto verificare di persona la bontà del gioco Konami, pur non essendo un appassionato del genere. Ho provato il titolo su iPad 2 e iPod Touch 3G, graficamente siamo su livelli inferiori rispetto a quelli di FIFA 12 ed anche il gameplay appare più legnoso.

Nel complesso PES 2012 è un gioco discreto, ma non eccezionale, tuttavia sono convinto che Konami rilascerà numerose patch nelle prossime settimane per risolvere tutti i problemi riscontrati e sicuramente verranno aggiunte anche altre modalità di gioco.

Giudizio finale

Nel complesso, meglio FIFA o PES? Il gioco Electronic Arts è una simulazione perfetta, oltretutto la versione HD è ricca di opzioni, come la possibilità di giocare su TV e di usare l’iPhone o l’iPod Touch come controller. Di contro, il prezzo è leggermente elevato. PES 12 invece è gratuito (almeno nella sua versione base) ma non possiede lo stesso carisma del gioco EA Mobile.

Al momento, FIFA 12 è un acquisto decisamente consigliato, tuttavia potete dare una possibilità anche a PES 2012, nella speranza che Konami si dia da fare per risolvere alcuni fastidiosi bug elencati sopra.