Nambu: uno dei migliori client Twitter gratuiti per Mac

di Nicola Strumia 4

Nome: Nambu

Tipologia: Client Twitter – Licenza: Freeware

Requisiti: Mac OS X Leopard 10.5.8 o successivo

Nambu è a mio parere uno dei migliori client gratuiti per il famoso social network Twitter a disposizione per il nostro Mac. Nambu da un punto di vista grafico ricorda per certi aspetti il player multimediale di Apple iTunes; andiamo a conoscere meglio questo ottimo client twitter freeware per Mac.

Caratteristiche e funzionamento di Nambu

L’icona di Nambu del Dock vi mostrerà sempre il numero dei Tweet non ancora letti. La finestra principale è organizzata con una sidebar per accedere alle varie tipologie di tweet e funzionalità, una barra degli strumenti molto scarna col campo di ricerca e la sola possibilità di mostrare/nascondere la sidebar (e passare quindi alla vista combinata con le icone), un’area principale in cui vengono mostrati tutti i tweet e infine una sorta di footer in cui sono presenti i pulsanti per il refresh e per comporre un tweet (non era meglio integrare il tutto nella barra in alto?).

I due pulsanti in alto accanto al proprio account servono per marcare come letti tutti i tweet presenti e per nascondere quelli già letti. Sulla destra quelli per effettuare le ricerche nei tweet e per l’attivazione dei filtri.

Nella sidebar abbiamo i gruppi, le ricerche, i messaggi diretti, i tweet favoriti, le liste. Sopra al footer abbiamo il box per scrivere un tweet con tanto di contatore di caratteri rimanenti (140 al massimo per tweet) e subito sotto il pulsante per inviare il tweet (Post) e soprattutto un pulsante (con la classica forma ad ingranaggio) con menù a discesa per:

  • accorciamento delle url
  • condivisione di un’immagine
  • condivisione di uno screenshot
  • molte altre funzioni ancora…

In ogni tweet presente troviamo i seguenti pulsanti:

  • il tempo passato dalla sua pubblicazione
  • il pulsante per il retweet
  • un menù a discesa dove possiamo praticamente fare tutto: reply, retweet (con i 2 tipi di sintassi), quote, invio messaggi diretti, ecc.

E’ possibile vedere tutti i link condivisi come nomi di dominio reale, e non col criptico “isgd” o “bitly” a cui siamo spesso abituati. Molto comoda la funzionalità di autocompletamento dopo l’inserimento del carattere @; ci viene proposta la lista con i nostri following/followers.

Possiamo vedere tutti retweets inviati da persone che seguiamo come una parte del proprio flusso di tweet, oppure, se preferite, li potete visualizzare in una timeline dedicata.

Nambu può facilmente gestire tutti i tuoi account Twitter, ma è possibile anche aggiungere altri servizi e collegarli a ciascuno separatamente (bit.ly, j.mp, is.gd, cli.gs, u.nu, tinyurl.com TwitPic, yFrog, img.ly, Twic.li, Twitgoo, Mobypicture, Ping.fm, Instapaper).

Una caratteristica comodissima di Nambu è la possibilità di tradurre tradurre un tweet da una lingua straniera attraverso il comando ⌘ + T direttamente sul tweet in questione. Magari la traduzione non sarà perfetta, ma almeno possiamo cogliere il senso del tweet.

Se avete più account Twitter, con la vista combinata si possono visualizzare tutti gli account Twitter creati con un flusso unico.

Nambu è già localizzato in molte lingue come l’inglese, il francese e lo spagnolo; molte altre come il tedesco, l’olandese, il russo, il portoghese, il giapponese e anche l’italiano verranno presto implementate (il nostro Tiziano sta collaborando alla localizzazione, che probabilmente vedrà la luce quando Nambu uscirà dalla fase beta).

Ecco alcuni link utili per approfondire la conoscenza di questo straordinario client Twitter gratuito per Mac:

  • Invio feedback
  • Area di help, che si sta popolando molto velocemente
  • Blog ufficiale di Nambu
  • Canale Twitter

Nambu, versione 2.1.2 beta, pesa 7.6 MB, è stato aggiornato proprio pochi giorni fa e si scarica dal sito ufficiale del progetto.