Gimp: l’editor d’immagini rinasce per Leopard

di Paolo Petrone 4

gimp iconaNome: Gimp
Categoria: Immagini – Licenza: Free
Data di rilascio: 06/01/2008 – Requisiti necessari: X11

Finalmente, dopo tanto attendere, rinasce anche Gimp nella versione ufficiale Leopard-compatibile.

Si tratta di uno dei software più amati nel mondo dell’editing d’immagine multi-piattaforma.

Questo software è infatti anche molto noto tra gli utenti Linux ed è incredibilmente apprezzato da una moltitudine di Mac-users che lo elogia notevolmente per le sue ottime caratteristiche di editing, paragonabili (se non ritenute addirittura superiori) a quelle del più noto (e costoso) PhotoShop3.

Necessaria per l’utilizzo di Gimp è l’installazione di X11, procedura di cui vi abbiamo già parlato in un nostro vecchio articolo e cui vi rimandiamo a partire da questo link.


Vi ricordiamo che Gimp è uno dei software per il fotoritocco più completi nell’universo free.
E la rete offre una serie infinita di tutorial, grazie ai quali è possibile creare effetti altamente professionali in breve tempo.

Grazie a questa nuova release Gimp risolve una serie di crash che alcuni utenti lamentavano nell’utilizzare la vecchia versione (Tiger-compatibile) su Mac OS X 10.5.

A quanti invece sono fedeli utenti di Gimp e curiosi circa gli ulteriori sviluppi del software, ricordo che è infase di realizzazione anche un redesign di Gimp. I progetti sono riscontrabili a questo indirizzo e a quest’altro link.

Per chi non l’ha mai provato, Gimp può essere un’ottima occasione per scoprire un gran software gratuito dalle mille potenzialità e, soprattutto, aspetto di non poco conto, per il quale la rete offre innumerevoli guide per ottenere gli effetti più belli con il minimo sforzo.

Download: http://wilber-loves-apple.org/pages/download.html
Link: http://www.wilber-loves-apple.org/