Airlock: la recensione di TAL

di Redazione 4

Nome: Airlock
Prezzo: 7,77$ – circa 6€
Categoria: Sicurezza
Sviluppatore: The M.H.A.
VOTO: 8

Con la recensione di oggi vi presentiamo un’applicazione per Mac OS X che vi permetterà di tenere lontani occhi indiscreti quando vi allontanerete dal vostro Mac. Per mantenere al sicuro i vostri dati, avrete bisogno di un iPhone (in futuro è previsto il supporto anche per altri cellulari) e del Bluetooth.

Airlock è un’applicazione molto originale, probabilmente unica nel suo genere, che blocca automaticamente il vostro Mac quando vi allontanate con il vostro iPhone; in pratica, attraverso uno scambio di segnali con la tecnologia Bluetooth, il programma è in grado di stabilire la distanza tra il telefono e il computer; se ci si allontana troppo scatta subito un “sistema di sicurezza” che blocca lo schermo, senza mettere in Stop il Mac. Al nostro ritorno la presenza dell’iPhone sblocca lo schermo (si può anche immettere la password del proprio account in alternativa) e si può continuare a lavorare.

Airlock è un’applicazione non particolarmente avida di risorse ed è configurabile attraverso un semplice pannello tra le Preferenze di Sistema; accedendo a tale pannello si possono notare tre schede.

La prima, “General”, permette di stabilire l’associazione con il vostro iPhone e di impostare il raggio d’azione per il controllo di prossimità attraverso un monitor che ricorda la grafica di un radar.

La seconda, “Actions”, permette di stabilire le azioni da intraprendere in caso l’iPhone si allontani dalla perimetro ideale definito nella schermata precedente. C’è la possibilità di bloccare/sbloccare lo schermo e di abilitare lo sblocco attraverso password (assolutamente consigliato per evitare di non riuscire a rientrare per problemi legati al Bluetooth); è possibile inoltre eseguire delle applicazioni quando si blocca/sblocca il Mac.

Infine, “Advanced”, permette di impostare i parametri di reattività e di timeout nella ricerca dell’iPhone; è chiaro che aumentando il primo parametro si mette a dura prova la durata della batteria dello smartphone poiché viene scambiato un maggior numero di messaggi. Come sempre è bene trovare un onorevole compromesso in modo da avere un buon bilanciamento costo/prestazioni.

Unica nota dolente: al momento l’applicazione è incompatibile con chi usa tastiere Bluetooth e/o Magic Mouse a causa di un problema insito nel driver di Mac OS X; gli sviluppatori ritengono di rilasciare un update (grazie al supporto di Apple) nelle prossime due settimane per estendere la compatibilità anche a tali dispositivi.

Per maggiori informazioni e per acquistare l’applicazione potete rivolgervi al sito ufficiale.