La velocità della connessione internet: misuriamola con uno strumento affidabile come lo speedtest

di Gianni Puglisi Commenta

Fra i servizi di misurazione della velocità internet più quotati svetta quello offerto da Ookla, piattaforma alla quale si affida ComparaSemplice.it

Conoscere la velocità reale della connessione internet, che utilizziamo abitualmente, ci permette di capire se i termini proposti a contratto dal nostro provider sono quelli di cui possiamo disporre effettivamente nell’uso quotidiano del servizio.

Per avere una percezione precisa dei valori comuni a tutte le connessioni, ottiche o via cavo, quali il download, l’ upload,  e il ping, è possibile effettuare una misurazione direttamente dal proprio dispositivo grazie ad uno strumento entrato ormai nell’uso quotidiano.

Di che cosa parliamo? Dello speedtest naturalmente, in grado di appurare se esistono discrepanze fra le promesse contrattuali e la velocità effettiva della connessione.

Gli speedtest, disponibili online, misurano con precisione la portata di internet e verificano la velocità della connessione.

L’interessante risorsa ci permette di sciogliere i dubbi laddove si ha la sensazione che la connessione risulti decisamente lenta, troppo rispetto a quanto stabilito dal contratto con il provider.

Gli speedtest: strumenti affidabili

La rete mette a disposizione diversi speedtest, disponibili ed accessibili gratuitamente su internet da  chiunque ne voglia far uso.

Ma perché la misurazione risulti attendibile è bene utilizzare uno speedtest di cui è garantita l’affidabilità.

Fra i servizi di misurazione della velocità internet più quotati svetta quello offerto da Ookla, piattaforma alla quale si affida ComparaSemplice.it, il comparatore online grazie al quale è possibile trovare le migliori tariffe proposte dal mercato della telefonia fissa e mobile.

Fai il test per la velocità della tua linea ADSL e scopri che lo speedtest è uno strumento credibile, che verifica realmente la portata della connessione.

Utilizzarlo è semplice, e non è necessario disporre di particolari competenze tecniche.

E’ sufficiente collegarsi alla pagina web, dove poter eseguire la misurazione, e cliccare su ‘inizia il test’ per poi valutare l’effettiva velocità e i tempi di download (scaricamento dei dati) e upload (caricamento dei dati),  e il valore del ping, che verifica i tempi di invio di un pacchetto dati dal computer al server centrale.

Lo speedtest: le operazioni prima dell’avvio

Per poter utilizzare lo speedtest non è necessario avere competenze tecniche specifiche, l’importante è prestare la dovuta attenzione ad alcuni dettagli, primo fra tutti l’avvio dell’applicazione, che deve essere effettuato non in contemporanea all’attività di altri software e possibilmente evitando l’utilizzo del WiFi, preferendo la connessione alla rete via cavo.

Prima di avviare lo speedtest è utile effettuare una semplice operazione di riavvio del computer così come del router, abbinata allo svuotamento della cache.

Perché la misurazione risulti attendibile è bene eseguire il test più volte e ad orari diversi nell’arco della giornata.

Speedtest: analisi e valutazioni

I numeri permettono all’utente di capire con immediatezza se la connessione è nella norma oppure è lenta, e non corrisponde a quella dichiarata dal provider nel contratto.

Più complesso intuire quali sono le effettive ragioni del rallentamento.

Qui l’analisi deve considerare un diverso numero di ragioni, che possono essere la conseguenza di problematiche relative alla linea telefonica o al dispositivo utilizzato per navigare in rete, così come la presenza di malware, che si insinuano nei programmi, oppure l’impostazione della rete wireless.