Cuffie di design, dimmi cosa ti piace e ti dirò chi sei

di Gianni Puglisi Commenta

Le cuffie di design rappresentano la normale evoluzione tecnologica del modo di ascoltare musica, e col passare degli anni di sono rivelate decisamente intramontabili. Sono state inventate nel 1910, ma rappresentano ancora oggi un must insostituibile per immergersi rapidamente nel mondo della musica senza compromessi, isolandosi dal mondo circostante. Auricolari e cuffie costituiscono inoltre la migliore possibilità di utilizzare gli smartphone concentrandoci nella conversazione senza utilizzare le mani, diventando strumenti insostituibili quando si è alla guida.

Nonostante la continua evoluzione tecnologia e i tanti stravolgimenti (Apple, ad esempio ha lanciato lo scorso anno un nuovo iPhone privo di jack per la connessione) le cuffie e gli auricolari rimangono tutt’oggi decisamente attuali, e probabilmente il primo accessorio da acquistare ed utilizzare in ogni occasione.

Come scegliere le cuffie? Oggi bisogna guardare sicuramente il prezzo, la qualità, ma anche il design. I migliori produttori realizzano ottime cuffie di design in grado di adattarsi al proprio smartphone e di essere comodamente utilizzate anche in bicicletta o in condizioni proibitive. Oggi si realizzano cuffie di tendenza, di forma tondeggiante ed avvolgente – a volte anche vintage – ed in grado di affascinare, sin da subito, grazie all’utilizzo di materiali particolari, come legno, cuoio, tessuti pregiati. Al contrario, in molti amano invece un design minimalista, che rende le nostre cuffie o auricolari invisibili e particolarmente ergonomici.

La resa sonora resta un dettaglio determinante: le cuffie devono trasmettere musica di qualità, creare un effetto surround, puntare diritto alla qualità sonora ed alla fedeltà nella riproduzione. Tuttavia, in base alle vostre attitudini, sicuramente sarete portati a scegliere una cuffia diversa, che rispecchia le vostre esigenze e la vostra personalità.

  • Il fashion: le persone particolarmente fashion, che curano con molta attenzione al proprio look, sono più portate a scegliere cuffie grandi, ben visibili, magari con un design retrò. Il fashon ama distinguersi anche nella scelta delle cuffie.
  • Lo sportivo: chi ama fare sport sceglie cuffie robuste, quasi invisibili e resti stenti all’acqua.
  • Il cinefilo: chi ama vedere film (ma vale anche per chi ama ascoltare musica in casa, magari nel più completo relax) mira a cuffie surround di grande qualità, da indossare per molte ore di fila.
  • Il videogiocatore: molto simile al cinefilo, il videogiocatore ama immergersi totalmente nel suono dei videogames collegando la console o il pc a comode cuffie. Il videogiocatore potrebbe optare per cuffie con funzionalità particolari o magari con comandi touch.

E voi, che tipo di cuffie scegliereste?