Viber per iPhone può essere lo Skype killer? – recensione

di Antonino Cartisano 21

Viber chiamate VoIP 3g o WiFi gratis

Nome: Viber Categoria: Social Network
Prezzo: gratis Voto: 8+
Link iTunes

Il lancio ufficiale (avvenuto qualche giorno fa) di Viber per iPhone su App Store non deve essere stato motivo di festeggiamenti tra gli investitori a capo del più famoso e (forse) più usato software di chiamate VoIP al mondo: Skype, tanto per intenderci. Lo è invece, e lo sarà sempre di più per tutti gli utenti iPhone (presto anche quelli di Android e Blackberry potranno gioire). Viberparlo per esperienza e nel modo più oggettivo possibile, rispetto ai primi giorni di utilizzo di quest’app – funziona egregiamente, (ad essere sinceri) più di quanto potessi aspettarmi e più di quanto l’applicazione Skype mobile possa attualmente fare o vorrebbe fare. Non mi stupirei se in poco tempo diventasse una delle app più utilizzate e scaricate dallo store. Ma cosa ha di tanto speciale? Perché tutto questo entusiasmo?

Semplice, Viber per iPhone consente di effettuare chiamate VoIP gratuite ad altri utenti Viber tramite rete 3G o WiFi, è in grado di eseguire le proprie funzionalità in background senza prosciugare la batteria, può essere utilizzata anche tramite bluetooth garantendo sempre un eccellente qualità audio (molto meglio che la tradizionale rete GSM). E non è tutto.

A differenza di Skype (ed è qui che sta il vero punto di forza di Viber) non richiede nessun account, password o registrazione: al momento del primo avvio è sufficiente digitare il proprio numero e una volta inserito il codice di conferma ricevuto tramite sms, è possibile effettuare chiamate VoIP in tutta libertà. Viber (al contrario di Skype) è pensato per funzionare esattamente come un telefono, non ha bisogno di una buddy list (lista degli amici), non occorre approvare un contatto o essere approvati, basta semplicemente utilizzare la rubrica telefonica che al set up iniziale viene sincronizzata in automatico con i contatti di iPhone mettendo in rilievo in particolare quelli che già utilizzano l’app.

La feature più cool (e funzionale) di questa interessante e utilissima app è integrata nella gestione avanzata delle notifiche push: Viber infatti è in grado di ricevere chiamate anche se spenta e non attiva in background (i vantaggi di questo incidono notevolmente in una maggiore durata della batteria). Quando arriva una chiamata il server Apple dedicato invia la notifica e una suoneria ci avviserà (proprio come se fosse una tradizionale chiamata), cliccando su answer l’applicazione viene lanciata e connessa in pochissimi secondi. Nulla di più semplice.

L’interfaccia di Viber è molto simile a quella relativa alla gestione delle chiamate in iPhone, quindi semplice e familiare: possiamo inserire contatti nei preferiti, visualizzare le chiamate recenti (in entrata e in uscita), sfogliare dalla rubrica di tutti i nostri contatti oppure visualizzare esclusivamente quelli Viber, possiamo comporre e chiamare un numero tramite la funzione keypad ed invitare (così come accade in applicazioni simili) i nostri amici facebook o della rubrica ad utilizzare l’app.

Cosa chiedere di più ad un app totalmente free che è alla prima release? Magari la possibilità integrata di mandare messaggi testuali? Beh, presto saremo accontentati anche su quel fronte. Sono previsti a breve (con le prossime release) interessanti aggiornamenti che miglioreranno la stabilità (già molto buona), udite udite che porteranno la piena compatibilità con iPod touch e iPad, i servizi di localizzazione, ulteriori suonerie disponibili, wallpapers e come ulteriore chicca appunto la possibilità di messaggiare gratuitamente con gli altri utenti Viber.

Un solo neo, manca la funzione refresh (o similare) della lista dei contatti indispensabile secondo me per aggiornare lo status di coloro che hanno o non hanno Viber. Sono sicuro che anche questo presto verrà implementato. Must Have Application!

Se ancora avete dubbi vi lascio con un filmato che Viber in azione.