Mobee Magic Charger: la recensione di TAL

di Alessandro Moretti 5

Le tecnologie wireless sono ormai pervasive e caratterizzano molti aspetti della nostra vita digitale, ma c’è una tipologia di cavi che rimangono ancora ineliminabili: quelli di alimentazione. “Trasmettere” la corrente elettrica senza l’utilizzo di fili è ancora un utopia, con buon pace del grande Tesla, anche se le nuove applicazioni della buona vecchia induzione elettromagnetica (metodo con cui già da tempo caricate piccole batterie come quelle dei vostri spazzolini elettrici) iniziano a farsi strada in mercati sempre più ampi e con prodotti a basso costo.

E’ il caso del Magic Charger di Mobee, un una basetta di carica induttiva per il Magic Mouse che mette fine alla fastidiosa pratica della sostituzione delle batterie, vera maledizione che portano con sé tutti i mouse senza fili. Entrati ormai nel ventunesimo secolo mi fa’ strano vedere ancora nei negozi quelle confezioni di cartone che contengono all’interno 4 o più pile. Per questo ho accolto e provato con piacere questo carica mouse ad induzione studiato e realizzato per funzionare alla perfezione con il Magic Mouse di Apple.

Per far funzionare il tutto basta togliere il coperchio del Magic Mouse, estrarre le (ormai antiquate) pile e applicare il Battery Pack che trovate nella confezione. La basetta, che spara i micidiali raggi Röntgen che eccitando il protoattinio delle speciali batterie genera 24.000 Volts in men che non si dica , va collegata ad una qualsiasi presa USB. Nel momento in cui avete bisogno di ricaricare il Magic Mouse cosa dovete fare? Niente di più semplice: basta poggiare sopra la basetta il topo magico e attendere che la ricarica sia completa. Non ci sarà più bisogno di mettere in carica pile ricaricabili o di uscire fuori casa per andare al più vicino supermercato a comprarne di nuove.

Ma passiamo ai dettagli: il Battery Pack è un set di batterie appositamente studiato per ricevere ricarica via induzione. E’ stato studiato per funzionare solo ed esclusivamente con il mouse Apple, quindi non è purtroppo possibile utilizzarlo per altri accessori. La basetta che fornisce la carica, poco più larga del Magic Mouse, è l’elemento fondamentale di questo Magic Charger.

Il Magic Charger sfrutta una delle porte USB del computer per l’alimentazione. Una delle prime perplessità che ho cercato di risolvere quando ho avuto fra le mani per la prima volta questo prodotto è la necessità di una perenne connessione attiva al computer.Mi sarebbe risultato scomodo dover tenere acceso il Mac, durante la notte ad esempio, al solo scopo di ricaricare il Magic Mouse. Mobee mi ha però confermato che la corrente può essere presa anche da un qualsiasi alimentatore USB a muro, come quello del nostro iDevice ad esempio. In questo modo potremo mettere in carica il mouse senza lasciare obbligatoriamente il Mac in funzione, ma perdendo la possibilità di ricaricare contemporaneamente l’iDevice di cui abbiamo preso in prestito l’alimentatore.

Per un ricarica completa occorrono circa 6 ore e la durata garantita da una ricarica al 100% ammonta a 6 giorni. Questi sono i dati che Mobee fornisce agli utenti e che io sottoscrivo in pieno, dato che dopo una ricarica completa e circa di 10 giorni utilizzo – 2/3 ore al giorno – il mouse segnala ancora il 34% di carica. Anche con un uso più intenso del mouse i 6 giorni sono garantiti, questo è certo.

Il design della base si sposa perfettamente con quello del Mac, così da rendere il Magic Charger una sorta di componente aggiunto del computer di Cupertino. Sulla è presente anche un indicatore LED che a seconda del suo colore ci segnala se il mouse è carico o ancora in fase di carica.

Di seguito un video che mostra come installare il Magic Charger:


Prodotto: The Magic Charger
Produttore: Mobee
Prezzo: 49,95€
Giudizio: o9/10 – Cosa dire? Prodotto eccezionale che finalmente ci libera dalle odiose pile ricaricabili e non. L’induzione wireless è il futuro delle ricarica e questo Magic Charger di Mobee lo dimostra. Se tenete il Mac sempre accesso nessun problema per l’alimentazione, altrimenti servirà prendere in prestito l’adattatore a muro di un iPhone, iPod o iPad (o comprarne uno per il Mobee).
Dove Comprare: Disponibile nell’Apple Store e nello store online di Mobee.


Galleria Immagini