YouTube annuncia YouTube Music Key, servizio di streaming a pagamento

di Giovanni Biasi Commenta

La piattaforma, per il momento disponibile soltanto in versione beta, consentirà l'accesso senza interruzioni pubblicitarie ai video musicali presenti in database, anche offline e anche in background. Partirà da un prezzo, scontato, di 7.99$ al mese.

youtube music key

Qualche ora fa, YouTube ha fatto un passo che era nell’aria già da un po’. La società, infatti, ha appena annunciato un nuovo servizio di streaming a pagamento che prende il nome di YouTube Music Key. È ancora in versione beta e si può richiedere qui di avere nuove informazioni appena sarà disponibile a un pubblico più vasto. Il prezzo, al momento, si colloca a 7.99$ al mese (poi salirà a 9.99), e il servizio includerà anche l’abbonamento a Google Play Music, rivale firmato Google di Spotify, altro gigante nel mondo dello streaming musicale. 

Quello che contraddistingue l’offerta di YouTube Music Key (e di conseguenza di Google Play Music) e la differenzia da quelle dei competitor, è la possibilità di accesso a video musicali di alta qualità senza interruzioni pubblicitarie, anche offline, e anche in background.

Oltre all’aggiunta di YouTube Music Key, YouTube ha aggiornato anche la sua applicazione ufficiale per iOS e Android, oltre che il portale: ora è presente una nuova sezione dedicato ai video musicali, che offre una scelta di playlist suggerite e musica in trending. Il nuovo focus sulla musica, inoltre, evidenzierà gli album interi e le pagine dedicate agli artisti.

Come accennato, il nuovo servizio YouTube Music Key è al momento in versione beta, e l’accesso è adesso appannaggio dei “più grandi fan della musica” della compagnia, prima di espandersi ad un pubblico più ampio. Gli utenti YouTube che riceveranno un invito alla beta di Music Key avranno diritto a sei mesi di accesso gratuito, e gli acquirenti di un abbonamento a Google Play Music avranno accesso immediato alla beta di YouTube Music Key.

La mossa, come dicevamo in apertura, era nell’aria già da un po’ di tempo, ed è indubbio che YouTube si stia muovendo verso una direzione ben precisa, che è quella dello streaming.
A quando il turno di Apple in questo senso? Voi cosa ne pensate?

via | Mac Rumors