Un gruppo di hacker vìola alcuni server Apple

di Luca Iannario 4

In base a quanto riportato dal Wall Street Journal, un gruppo di hacker ha violato alcuni server di proprietà dell’azienda di Cupertino, accedendo ad un piccolo insieme di informazioni sensibili conservate sul portale Apple Business Intelligence.

Sono 27 le coppie di username e password pubblicate dagli hacker, associate ad alcuni sondaggi condotti da Apple sui server colpiti dall’attacco. Il gruppo è noto in rete con il nome “AntiSec” ed è responsabile per aver sottratto informazioni sensibili e averle rese pubbliche. Come potete vedere dall’immagine di apertura, il risultato dell’attacco è stato pubblicato sul profilo Twitter del gruppo, composto da alcuni elementi di “Anonymous” e “Lulz Security”.

Nel dettaglio, sono state scoperte 27 coppie di username e password (cifrate) appartenenti ad un database SQL ed estratte dai server Apple. Come parziale sollievo per gli utenti, l’attacco non ha nulla a che vedere con iTunes Store e i suoi 225 milioni di account (con relative carte di credito).

Come potete leggere, il messaggio apparso su Twitter nella giornata di domenica dimostra come “Anche Apple sia vulnerabile” ad attacchi di questo tipo e include un link che punta ai risultati ottenuti. “Ma non preoccupatevi”, rassicurano gli hacker, “siamo impegnati altrove”. Come dire, per il momento abbiamo altro da fare. Sarebbe interessante capire se Apple si sta già muovendo per capire qual è stata la tecnica alla base dell’attacco per rimediare ed evitare situazioni di questo tipo in futuro.

Non solo Apple, tuttavia, è stata vittima recentemente di attacchi informatici condotti da AntiSec e LulzSec. L’episodio più recente è quello di Sony, costretta ad interrompere il servizio del suo Playstation Network per ripristinare i sistemi dopo l’intrusione.

[via]