Ultimi rumors sul servizio musicale Apple

di Lorenzo Paletti Commenta

Ecco gli ultimi rumor sulla nuova iTunes Radio di Apple. Sarà disponibile solo in abbonamento, costerà 10 dollari al mese e vivrà a fianco dell'app Beats Music, che resterà disponibile.

itunesicon

Arrivano nuove conferme riguardo il servizio musicale in abbonamento di Apple che dovrebbe essere presentato la prossima settimana durante la WWDC. I dettagli, pubblicati sul sempre affidabile Wall Street Journal, indicano che il servizio di Apple sarà annunciato lunedì prossimo e costerà 10 dollari al mese. Apple dovrebbe fare l’annuncio durante il keynote di apertura della Worldwide Developer Conference, previsto per lunedì 8 giugno alle 19 (ora italiana).

Contrariamente a quanto inizialmente riportato dalle voci di corridoio, il nuovo servizio non sostituirà Beats Music. Apple continuerà a fornire Beats Music tramite una app separata (almeno per il momento) prima di spostare tutti i suoi clienti ad un solo servizio. In questo modo l’azienda avrà tempo per ottimizzare il funzionamento della nuova iTunes Radio e risolvere gli eventuali (e probabili) problemi che insorgeranno dopo il lancio.

In preparazione all’annuncio, Apple starebbe apportando gli ultimi tocchi alla piattaforma in fretta e furia, non solo per il servizio, ma anche per i contratti necessari a lanciare lo streaming musicale in diversi paesi.

Il servizio di streaming sarà disponibile esclusivamente in una forma a pagamento, contrariamente a quello che succede con Spotify. Il Wall Street Journal scrive però che Apple avrebbe anche previsto un periodi di prova gratuito per il servizio. Una volta terminata la prova sarà possibile utilizzare la nuova iTunes Radio a 10 dollari al mese.

Ovviamente a Cupertino sono anche pronti a sfoderare ogni arma di marketing a disposizione per fare concorrenza a Spotify (che in questo momento la fa da padrone nel settore dello streaming, complice una offerta gratuita molto appetitosa) e Tidal, il nuovo servizio di Jay Z ampiamente sponsorizzato in queste settimane.

Apple avrebbe anche chiesto a Pharell Williams, David Guetta e Drake di selezionare alcuni brani musicali per creare playlist curate da offrire ai nuovi utenti.

[via]