Twitter: in futuro un’app di messaggistica istantanea?

di Giovanni Biasi 1

twitter messaggistica istantanea

Il mondo della messaggistica istantanea è ormai dominato da quelle tre-quattro applicazioni utilizzate da milioni di utenti. Basta pensare a WhatsApp, che ha trovato la sua fortuna in pochissimo tempo, o a Viber, a Skype o Facebook Messenger per capire a cosa ci riferiamo. È quindi un campo incredibilmente remunerativo, ma anche in cui c’è tantissima competizione. Un nuovo report di oggi, pubblicato da AllThingsD, vedrebbe Twitter star lavorando proprio in questo senso, verso un per ora non meglio specificato servizio di messaggistica istantanea da introdurre nel prossimo futuro, con una nuova app totalmente dedicata. 

Non è chiaro, ad ogni modo, come l’azienda vorrebbe introdurre una cosa simile. Una delle opzioni prese in considerazione riguarda i Messaggi Diretti già inclusi nel social network, ma è difficile pensare ad essi come fulcro di una nuova applicazione stand-alone, e soprattutto non è chiaro come potrebbero fare a competere con i rivali (l’azienda ha anche pensato, in passato, di eliminare totalmente l’opzione dei messaggi diretti dalla piattaforma).

Sempre secondo il già citato AllThingsD, Twitter avrebbe discusso nei primi mesi dell’anno con alcuni dipendenti di MessageMe, un’altra applicazione di messaggistica istantanea piuttosto popolare, anche se, come immaginate, non abbiamo idea se ciò abbia effettivamente portato o meno a qualcosa.

Si tratta di un rumor, questo dell’applicazione dedicata alla messaggistica, che arriva poco dopo l’introduzione della funzione che dà agli utenti la possibilità di ricevere messaggi da qualsiasi follower, indipendentemente dal fatto che il follow si ricambi o meno.

Non abbiamo al momento altre informazioni in merito. La fonte, ad ogni modo, specifica che potremmo vedere l’introduzione della nuova app già entro la fine di quest’anno, insieme a una completa rivoluzione estetica riguardante Twitter.

Che l’azienda voglia davvero puntare in questo modo al mondo della messaggistica, ignorando paradossalmente la filosofia dei 140 caratteri che l’ha resa celebre?
Qualcosa ci dice che lo sapremo presto.

via | 9to5mac