Tim Cook: iCloud sarà più sicuro

di Pasquale Cacciatore Commenta

xl_iOS_5_iCloud_Setup_2

In seguito all’episodio degli account iCloud di tante celebrità violati (con annesse molte foto private postate sul web), Apple ha affermato che prenderà provvedimenti per rendere più sicura l’esperienza degli utenti con il proprio servizio cloud.

Già dopo il clamore mediatico ottenuto dalla pubblicazione di tanti contenuti “intimi” ritrovati sugli account iCloud, Apple aveva, attraverso un comunicato ufficiale, sottolineato che i dati non erano stati ottenuti attraverso brecce di sicurezza, ma attraverso l’ottenimento di password attraverso le domande di sicurezza per il loro ripristino.
Ora il CEO di Apple, Tim Cook, in un’intervista rilasciata al Wall Street Journal, ha dichiarato che nel futuro ‘azienda inizierà ad inviare mail e notifiche push quando la password di iCloud viene modificata, si accede ad iCloud da un altro dispositivo o al momento del primo login dell’account, estendendo così le notifiche già previste attualmente dal servizio.

Il tutto dovrebbe avvenire in circa due settimane, ed è stato pensato per permettere agli sfortunati utenti il cui account vien violato di agire immediatamente per evitare la perdita di dati importanti e sensibili. Interrogato sull’argomento, Cook ha sottolineato come problemi del genere nascano, più che da errori tecnologici, da errori umani.
Maggiore pubblicizzazione nei prossimi mesi, in più, per il sistema di “verifica in 2 passaggi” già presente su iPad ed iPhone.

 

[via]