Siri in automobile, secondo alcuni studi causa distrazioni pericolose

di Giovanni Biasi Commenta

Uno studio di AAA sull'utilizzo in automobile dell'assistente vocale Apple evidenzia le distrazioni che può creare, e gli assegna il punteggio minore.

iphone-4s-advert-siri-guy-in-a-car

Un nuovo studio effettuato da AAA sui cosiddetti sistemi hands free da utilizzare in auto, evidenzia come Siri presenti un livello di distrazione “relativamente alto”. Nei suoi test, AAA ha classificato l’utilizzo di Siri alla “categoria 4 di distrazione mentale”, un risultato che va ben oltre gli altri sistemi di questo genere utilizzati da produttori come Ford, Mercedes, Hyundai, Chevrolet, Chrysler e Toyota. È stato inoltre l’unico sistema vocale il cui utilizzo ha portato a ben due incidenti durante le simulazioni. 

Di seguito un estratto dal giudizio finale del test.

Per capire il carico di lavoro associato all’interazione con Siri, è per prima cosa utile considerare cos’è che non causa l’effetto. L’alto carico di lavoro non è dovuto all’interferenza manuale/visuale. I partecipanti non hanno mai guardato l’iPhone durante la sessione, né l’hanno mai toccato; mentre chi ha condotto l’esperimento ha usato Siri manualmente. Di conseguenza, questo indica che i disturbi erano di natura cognitiva, associati con la richiesta di attenzione per svolgere il compito. L’alto carico di lavoro, inoltre, non è dovuto alla qualità dell’input vocale o dell’output audio. I partecipanti hanno indossato un microfono che ha permesso loro di parlare normalmente, e l’audio è stato riprodotto chiaramente grazie agli altoparlanti stereo del laboratorio, del simulatore o dell’automobile. La nostra ricerca corrente, inoltre, indica che la qualità della voce sintetica non ha contribuito significativamente all’effetto. Di conseguenza, questo suggerisce che la riduzione del valore non è imputabile alle operazioni di input/output. Ad ogni modo, come mostrato nelle figure A1 e A2(Appendice), Siri ha avuto il punteggio minore.

Lo studio ha riguardato l’utilizzo di Siri esclusivamente tramite voce, ma non includeva il nuovo sistema CarPlay che sta cominciando proprio in questi giorni ad arrivare sul mercato, su una certa serie di nuovi veicoli e installazioni aftermarket.

A questo link è possibile leggere il giudizio completo.

via | 9to5mac