iPod Touch: quanto vale pezzo per pezzo

di Paolo Petrone 22

ipodtouchdissection1

L’iPod Touch è ormai sul mercato da alcuni mesi e una ricerca di mercato condotta da iSuppli ha completato un’attenta e scrupolosa indagine sulla composizione dell’iPod Touch.

Dall’esame dei singoli pezzi di cui è costituito il nuovo mp3-player nato nella casa di Cupertino, è emerso che mentre il brand della Mela occupa la prestigiosa posizione di rilievo sulla confezione e sul dispositivo, in realtà i singoli componenti portano firme prestigiose di altri marchi ma non solo.

Toshiba e Samsung sono solo due tra le fornitrici di Cupertino per la realizzazione di questo splendido prodotto, ma ad esse si affiancano anche aziende (molto) meno note senza delle quali la realizzazione di questo “touch” player non sarebbe stata possibile.

In particolare un iPod Touch da 8GB, risulta così essere costituito:

ipodtouch dissezione2

  • Flash Memory: $32 (realizzata da Toshiba)
  • Video-Audio Chip: $13 (realizzato da Samsung)
  • Altra memoria: $12 (realizzata da Samsung)
  • Touch Screen: $44 (realizzato da diverse aziende)
  • Quest’ultimo è stato sicuramente il componente più complesso e più costoso visto l’impegno di una moltitudine di aziende.
    In particolare il controller chip del dispositivo “touch” è stato realizzato da Broadcom, il video driver chip da Texas Instruments e il motion reorientation da STMicroelectronics.
    A queste si è aggiunto l’ausilio di Balda, Wintex e Optrex per la realizzazione delle porzioni touch-sensitive del display e l’apporto di Epson, Toshiba Matsushita Display Technology e Sharp Electronics per lo sviluppo del display LCD.

    La somma dei singoli pezzi è di circa $147 (all’incirca €100). E se a questo ci aggiungiamo che qui in Italia l’iPod Touch (nella versione da 8GB) viene commercializzato alla (modica) cifra di €299,00, vi potrete rendere conto che il guadagno di Cupertino sfiora in questi casi il 200%!

    Certo Apple non fa beneficienza e in tutto questo calcolo non stiamo tenendo conto di manodopera, pubblicità, spese di spedizione, etc. etc., ma, signori miei, pensare che tutto ciò che circonda i singoli componenti di questo player possa valere da solo quanto tre Touch finiti messi assieme, bè, è davvero dura.

    [via | Gizmodo.com]