Perché ad Apple interessa Beats Electronics?

di Giovanni Biasi 1

apple beats

In questi giorni si sta facendo un gran parlare dell’acquisizione di Beats Electronics da parte di Apple. La cosa non è ancora stata confermata ufficialmente, con le due parti che stanno attente a non lasciarsi scappare nulla, ma ci si aspetta comunque una conferma già durante questa settimana. Si parla di un affare dal valore di 3.2 miliardi di dollari, e di Apple che ottiene l’interno business di Beats, inclusa la gamma di cuffie e accessori e il servizio di streaming musicale, oltre che i due fondatori Dr. Dre e Jimmy Iovine, che potrebbe diventare responsabile dell’intero settore musicale dell’azienda. Ma perché ad Apple interessa Beats? Oggi arrivano nuove indiscrezioni a riguardo, direttamente da un report di Bloomberg.

Iovine, a quanto pare, aveva già proposto l’idea di un servizio musicale in streaming, sia a Steve Jobs che a Tim Cook, ma nessuno dei due ha mostrato interesse, almeno fino al lancio del servizio, nei primi mesi di quest’anno.

Apple ha maturato un interesse nell’accordo con Beats dopo che i dirigenti sono rimasti impressionati da Beats Music, servizio di streaming online svelato nei primi mesi di quest’anno, e dalla sua capacità di convertire gli utenti in abbonati paganti – questo è ciò che afferma una fonte vicina alle trattative, che però intende rimanere anonima vista la segretezza di queste discussioni.

L’acquisizione di Beats Music, di conseguenza, potrebbe riempire un vuoto nel portfolio musicale di Apple, che offre al momento un servizio di download digitali tramite iTunes e iTunes Radio. E nonostante iTunes conservi un posto da leader nel settore dei download di musica, il servizio Apple sta pian piano perdendo terreno a causa di servizi come Spotify, che, almeno in Europa, sta crescendo tanto da diventare la più grande piattaforma musicale.

Si parla quindi di un’acquisizione molto importante per Apple, che potrebbe servire a dare nuova linfa proprio ad uno di quei settori che più di altri hanno spinto Cupertino al successo, quello musicale.

via | Mac Rumors