Niente più funzionalità CloudKit per le vecchie beta di Yosemite e iOS 8

di Giovanni Biasi Commenta

Per utilizzare funzionalità come Maildrop o Libreria Foto iCloud, gli sviluppatori che usano le beta 4 o inferiori di OS X Yosemite e iOS 8 dovranno aggiornarsi.

cloudkit ios 8 yosemite

Apple ha appena inviato una email agli sviluppatori informandoli del fatto che alcune vecchie beta di OS X Yosemite e iOS 8, nello specifico le beta 4 e quelle più vecchie, non supporteranno più le funzionalità CloudKit come MailDrop, Libreria Foto iCloud o iCloud Drive. Il motivo non è stato spiegato ufficialmente, ma è probabilmente dovuto all’avvicinarsi del rilascio pubblico dei due sistemi operativi e alla conseguente messa offline di un vecchio server su cui si poggiavano le beta. 

Nella mail, che vi riportiamo nell’immagine qui sopra ma ve la traduciamo anche qui sotto, Apple scrive:

Caro Sviluppatore,

A partire dal 26 Agosto 2014, CloudKit, iCloud Drive, Libreria Foto iCloud, Mail Drop, Cronologia di Safari e Storico Chiamate richiederanno la beta 5 di iOS 8, o la OS X Yosemite Developer Preview 5 o successiva. Per continuare a sviluppare applicazioni che usano queste funzionalità e servizi, assicurati di lavorare con le beta richieste.

Gli sviluppatori che volessero continuare ad effettuare test su queste funzionalità dovranno effettuare l’aggiornamento almeno alle beta 5 degli OS. CloudKit e le sue varie funzionalità saranno esclusivamente parte di iOS 8 e OS X Yosemite, di cui ci aspettiamo un rilascio durante il prossimo autunno.

OS X Yosemite è stato svelato per la prima volta lo scorso 2 Giugno, in occasione della WWDC 2014, insieme ad iOS 8, ed è stato rilasciato agli sviluppatori quello stesso giorno. Tra le novità più interessanti che troveremo nel nuovo sistema operativo per Mac, vediamo una nuova interfaccia grafica, molto più essenziale e vicina a quella di iOS 7 (e 8),e l’introduzione di Handoff e Continuity, per una sincronizzazione finalmente approfondita tra Mac e dispositivi iOS.

Per quanto riguarda iOS 8, invece, le novità principali sono da ricercarsi nell’implementazione della piattaforma Health, tutta dedicata alla salute, e in molti miglioramenti strutturali (che riguardano Messaggi, tastiera, Spotlight, iCloud, il già citato Continuity e così via).

via | 9to5mac