Microsoft e Google investono in indossabili per la salute

di Giovanni Ferlazzo Commenta

Trapelano le prime informazioni su Microsoft Band, device indossabile pensato per fitness e salute. È la risposta ad Apple, che si è già addentrata nel settore con Healthkit e l'applicazione Health per iOS. E anche Google è pronta a far concorrenza con Google.

Microsoft e Google preparano la sfida ad Apple nel mercato dei dispositivi indossabili particolarmente indicati per salute e fitness. L’applicazione ufficiale del colosso di Redmond per questo settore è apparsa infatti su Mac App Store: chiamata Microsoft Band Sync, sembra permetterà agli utenti di sincronizzare i dati raccolti con il loro dispositivo. Spunta anche Microsoft Health, che condivide diverse funzioni con Band Sync aggiungendo esercizi guidati, monitoraggio 24h24 della frequenza cardiaca e rilevazione delle attività di movimento. Il tutto accompagnato da notifiche relative a eventi calendario, email ricevute e altro ancora. Come? Con Microsoft Band, un dispositivo indossabile che a questo punto si presume verrà presentato nei prossimi mesi, magari al CES 2015 di Las Vegas.

Immagine di Microsoft Band, dispositivo indossabile per il fitness.

Non è chiaro se il device in questione sarà un vero e proprio smartwatch come Apple Watch o semplicemente un accessorio da portare al polso a mo’ di bracciale e pensato unicamente per le funzioni descritte in precedenza. Ma in ogni caso è interessante il fatto che anche Microsoft abbia deciso di spingere forte verso questo settore, con l’intento chiaramente di estendere i servizi Windows anche tramite una tipologia inedita di prodotti.

Per non dimenticare Google: l’altra grande rivale di Apple ha di recente lanciato Google Fit, applicazione per il fitness che tiene conto dei dati raccolti dall’utente tramite un dispositivo indossabile o uno smartphone dotato comunque dei sensori capaci di registrare un certo tipo di statistiche. Il software è pensato principalmente per device Android Wear e tracker per il fitness di terze parti e tiene conto dell’attività giornaliera di camminata, corsa o bicicletta, suggerisce degli obiettivi per migliorare la propria forma fisica e permette di scoprire di conseguenza i progressi ottenuti in un periodo di tempo prestabilito. E quindi la sfida è lanciata: Microsoft, Apple e Google pronte a darsi battaglia in un altro mercato.

AGGIORNAMENTO – Con un tempismo che definiremmo a dir poco perfetto, Microsoft Band è stato ufficialmente presentato dall’azienda di Redmond. Costa 199 dollari e si tratta di un bracciale per il fitness con funzionalità molto simili a quelle offerte da Gear Fit di Samsung.