MacHeist, nuovi bundle in vista e si inizia con Squeeze.

di Gospel Quaggia 17

MacHeist, famoso sito che propone bundle di software sempre molto interessanti e a prezzi molto vantaggiosi, ha evidentemente in programma una nuova iniziativa, che inizierà il 2 marzo. Nel frattempo, come riporta il comunicato ufficiale, uno scatolone di software è “caduto dal camion” e possiamo approfittarne fin da subito.

Sebbene questa terminologia in Italia di solito indichi qualcosa di losco, in questo caso è tutto regolare e nello scatolone troveremo la nostra copia, completa di licenza, di Squeeze, un programma di compressione delle cartelle.

Passiamo quindi a vedere da vicino come funziona. Si tratta in realtà di un pannello aggiuntivo delle Preferenze di Sistema che potremo, come al solito, installare per tutti gli utenti del nostro Mac o solo per noi.

Aprendo Squeeze, ci viene proposta una semplicissima finestra nella quale aggiungere o togliere le cartelle che desideriamo comprimere. Ovviamente, selezionando una cartella, verrà compresso anche il contenuto delle sottocartelle ivi presenti, consentendoci un buon risparmio di spazio.

In modo altrettanto ovvio, se sceglieremo delle cartelle contenenti files già compressi, come possono essere ad esempio degli mp3 o delle immagini jpg, non otterremo alcuna compressione, ovvero otterremo una compressione veramente minima.

Ho approfittato della promozione un paio di giorni fa e devo dire che finora il software si è comportato piuttosto bene sul mio MacBook dotato di Snow Leopard 10.6.2, senza evidenti rallentamenti, se non nella fase iniziale di compressione.

Quando Squeeze termina la compressione delle cartelle indicate, il suo funzionamento diventa “trasparente”. Potremo accedere normalmente ai nostri files senza alcun bisogno di decomprimerli (mi sovviene lo “Stacker” che utilizzavo quando avevo 20Mb di HDD).

La licenza offerta da MacHeist sarà valida dalla versione attuale, la 1.0.1, fino alla prossima major release, quindi fino alla 1.9.9 inclusa. Secondo me vale la pena approfittarne, c’è tempo fino a martedì 2 marzo 2010.