MacBook Pro Core i7: tutto il calore di Apple

di Luca Iannario 31

PC Authority ha effettuato uno stress test su un nuovo esemplare di MacBook Pro con processore Core i7 riscontrando temperature elevate raggiunte dalla CPU. Dai testbench è emerso, infatti, che a pieno carico il processore top di gamma di Intel supera addirittura i 100 gradi Celsius (punto di ebollizione dell’acqua).

I test sono stati condotti su un MacBook Pro 17’’ (con il nuovo Core i7-620M) che è apparso in difficoltà non appena sottoposto ad una suite di test, a causa dell’eccessivo surriscaldamento dei componenti interni (i processori della famiglia Core diminuiscono la loro frequenza operativa in base alla temperatura, quindi temperature eccessive determinano un degrado delle prestazioni); dopo aver sistemato il notebook su un lato, come vedete in figura, i risultati sono migliorati sensibilmente. I test sono stati ripetuti anche utilizzando Windows (con Boot Camp) ma il problema non è scomparso; durante l’utilizzo di Cinebench 11.5 la temperatura è schizzata a 90°C con un picco di 101°C. In base a quanto scritto da PC Authority, la parte superiore del case di alluminio era “quasi troppo calda da toccare”.

I test sono stati effettuati anche su un Fujitsu LifeBook SH760 che secondo la redazione del magazine utilizza lo stesso processore del MacBook Pro in questione; ma uno screenshot catturato durante il funzionamento di CPUID mostra chiaramente che si tratta di un Core i5 e non di un Core i7. In questo caso, è vero che le temperature raggiunte sono inferiori di circa 20°C ma è altrettanto giusto sottolineare che si tratta di due processori con prestazioni e caratteristiche energetiche diverse, difficili da mettere a confronto.

In base ai dati pubblicati da Intel, il processore Core i7 è stato realizzato per funzionare correttamente fino a 105°C; oltrepassata questa soglia, la CPU è in grado di diminuire l’alimentazione, limitando frequenza e prestazioni, per attenuare il calore prodotto.

Se anche voi avete un MacBook Pro 17’’ con Core i7, non esitate a farci sapere nei commenti se riscontrate problemi di eccessivo surriscaldamento.

[via]