iPhone 6s: i vantaggi dei 2GB di RAM in un video

di Giovanni Ferlazzo 3

iPhone 6s e iPhone 6s Plus offrono il doppio della memoria RAM rispetto ai predecessori, con evidenti vantaggi dal punto di vista delle prestazioni. Ecco un video che lo dimostra.

La decisione presa da Apple di installare 2GB di RAM su iPhone 6s e iPhone 6s Plus è stata ovviamente ben accolta dagli appassionati: si tratta infatti di un quantitativo di memoria raddoppiato rispetto i predecessori, che si fermavano ancora al “solo” gigabyte e che, come dimostra un video pubblicato da iDownloadBlog.com, offre evidenti vantaggi dal punto di vista di prestazioni e funzionalità.


iphone 6s plus 2gb ram

Una delle applicazioni a richiedere maggiori risorse all’hardware del melafonino è indubbiamente il browser Safari, che in passato ha sofferto l’assenza di maggiore memoria RAM a disposizione. Ciò comportava il ricaricamento forzato delle tab aperte, cosa che frustrava gli utenti che avevano la necessità di tenere più schede aperte contemporaneamente. Così, a partire da iPad Air 2, si è deciso di cambiare e potenziare la configurazione con miglioramenti importanti non solo per Safari, ma anche per le altre app che consumano parecchia memoria RAM.

La stessa cosa si è ripetuta allora con iPhone 6s e iPhone 6s Plus: il filmato in allegato a questo articolo dimostra come i nuovi smartphone di casa Apple si comportino decisamente meglio in tutte le situazioni in cui è richiesto un importante utilizzo di RAM. Nel caso di Safari, i 2GB permettono di tenere più schede aperte senza dover ricaricare quelle in cui si ritorna. Ciò garantisce chiaramente un’esperienza di navigazione più rapida e immediata, che non porta alle situazioni frustranti a cui si assisteva fino alla scorsa generazione del melafonino.

È una novità “nascosta” visto che non è stata pubblicizzata più di tanto da Apple, ma dopo queste conferme si inserisce certamente tra le più importanti fra quelle portate dai nuovi iPhone, disponibili in dodici paesi dalla fine della scorsa settimana. Oggi si avranno peraltro le prime informazioni sui dati di vendita, sperando che arrivino presto notizie sulla data di commercializzazione per il mercato italiano.