iPhone 4 dovrà affrontare l’aumento dei costi di produzione

di Luca Iannario 8

Da un’interessante indagine condotta dal New York Times emerge che i produttori di hardware asiatici, tra cui Foxconn (uno dei maggiori partner di Apple), stanno lottando contro l’aumento dei costi di produzione in Cina, in modo da mantenere la competitività e un certo margine di profitto nel mercato attuale.

L’analisi condotta dal New York Times prende come esempio il nuovo arrivato iPhone 4, il quale dovrà affrontare i crescenti costi di produzione delle aziende asiatiche, soprattutto cinesi. Come viene sottolineato nell’articolo, le cause di questo fenomeno sono da attribuire a diversi fattori, tra cui “l’aumento del costo della manodopera causato dalla carenza di operai e dal disagio, l’emergente moneta cinese che rende le esportazioni più costose, l’inflazione e i crescenti costi di housing”, che potrebbero determinare un aumento significativo dei prezzi di produzione per tutte le aziende che vendono prodotti elettronici come Apple.

Sebbene i costi di manodopera rappresentino appena il 7% del costo finale di un iPhone 4, il problema potrebbe essere più grave di quanto previsto: molte aziende che si occupano della realizzazione dei prodotti Apple confidano nei prezzi vantaggiosi delle fabbriche cinesi (concentrate soprattutto nella parte meridionale del paese, come Shenzhen) per offrire dei contratti altrettanto competitivi ad Apple.

Per fronteggiare i crescenti costi di manodopera, ad esempio, Foxconn ha recentemente annunciato che ha intenzione di trasferire “centinaia di migliaia di operai in altre zone della Cina” in modo da risparmiare circa il 20-30% sulle risorse umane.

Bisogna pensare che gli aumenti dei costi di produzione sono da attribuire al fatto che anche in Cina cominciano ad affermarsi gruppi per la salvaguardia dei diritti dei lavoratori. Il paese asiatico è sempre stato competitivo negli ultimi decenni poichè riusciva a risparmiare sulla manodopera, costringendo gli operai a vivere e lavorare in condizioni deplorevoli. L’emancipazione dei diritti civili più elementari avrà sicuramente dei risvolti importanti negli equilibri commerciali su scala mondiale.

[via]