iPad: nuove caratteristiche per widget, URL e dizionari [Update]

di Luca Iannario Commenta

In base a quanto riporta AppleInsider, il nuovo SDK di iPhone OS 3.2 introduce alcune nuove funzionalità che potrebbero essere utilizzate con iPad e che non sono state ancora annunciate. Tali caratteristiche si riferiscono ai concetti di widget, URL e dizionari e sono state ”scoperte” utilizzando il simulatore integrato nell’ultimo Software Development Kit.

Per quanto riguarda i widget, un esempio è rappresentato dall’applicazione nativa per iPhone “Contatti” che viene indicata, internamente, con il nome MobileAddressBook. Tale applicazione è stata convertita in una utility etichettata con il nome di LittleBrownBook e si pensa che possa essere utilizzata sia standalone sia come widget per fornire informazioni di contatto all’interno di altre applicazioni. Resta da capire come si potrà implementare una funzionalità del genere, ma sembra più probabile l’ipotesi di un pannello simile a quello di Mac OS X che mostri tutti i widget disponibili.

La seconda novità riguarda gli URL ed il modo con il quale sono gestiti; sembrerebbe che la SpringBoard ora gestisca direttamente il dispatching dei click sui link e li instradi direttamente verso l’applicazione corrispondente. In questo modo i link che rappresentano un numero di telefono, indirizzi mail e gli URL stessi per il browser riceverebbero un ulteriore livello di servizi. Ad esempio sarebbe possibile specificare di aprire con l’apposita applicazione tutti i link verso le pagine di Facebook. In questo modo le applicazioni di terze parti potrebbero definire nuovi tipo di URL e permettere di ridirezionarli a proprio piacimento.

Infine, la terza novità riguarda i dizionari; la cartella Library contiene a sua volta una cartella “Dizionari” nella quale sono presenti gli stessi sei dizionari nativi di Mac OS X. Si pensa, quindi, che si potrà implementare una funziona di ricerca dei vocaboli proprio come nel sistema operativo “padre” di Apple; nonostante si possa pensare che la presenza di tali dizionari nell’SDK sia solo un errore di “copy and paste”, è stato notato che tali file sono leggermente differenti rispetto agli omologhi presenti su Mac OS X dal momento che non contengono il file version.info nel pacchetto.

Update: i contenuti citati da AppleInsider hanno suscitato più di un dubbio riguardo la loro fondatezza. Pertanto abbiamo ascoltato il parere di un importante developer d’oltreoceano, il quale ha confermato che probabilmente il famoso blog si è spinto un po’ oltre con il proprio spunto. A tal proposito vi consiglio la lettura di un post pubblicato su iPadGeek, nel quale era già stato intuito che ci fosse qualcosa di strano.

[via]