iOS 7 installato sul 90% dei dispositivi. E Android?

di Lucio Botteri 3

iOS 7

Anche ora che ci stiamo avvicinando al rilascio pubblico di iOS 8, la percentuale di adozione di iOS 7 (tradotto: chi ha aggiornato il proprio dispositivo da iOS 6 ad iOS 7) continua a crescere. Come spinti da una specie di riflesso fisiologico, non possiamo restitere dal fare un veloce confronto con il mondo Android.

A dieci mesi dal rilascio pubblico, iOS 7 è installato sul 90% dei dispositivi compatibili. Un grandissimo successo per l’ultima versione del sistema operativo mobile di Apple con un tasso d’adozione senza precedenti, considerata anche la rapidità (soltanto tre mesi dopo il rilascio già un buon 74% degli utenti lo aveva installato sul proprio dispositivo). È anche interessante notare che soltanto il 2% di iPad / iPhone / iPod touch sia rimasto ad iOS 5 o precedenti. Sembra la preistoria ma soltanto due anni fa era ancora l’ultima versione disponibile.

Android, Y U NO UPGRADE?!
Android, Y U NO UPGRADE?!

È davvero interessante notare l’opposta condizione di Android. Soltanto il 17,9% degli utenti ha installato l’ultima versione del software (KitKat, rilasciata al pubblico il 31 ottobre 2013). La stragrande maggioranza resta con Jelly Bean (2012, ovvero l’anno di iOS 6), l’11,4% usa Ice Cream Sandwich (2011, l’anno di iOS 5) mentre uno straordinario 13,5% ha ancora Gingerbread, un sistema operativo del 2010, l’anno di iOS 4. Tim Cook commentò la cosa con un loquace: “Four years! It’s like ancient history!”.

C’è ovviamente da considerare la grande differenza tra il sistema operativo mobile di Google e quello di Apple: Android è un OS che si adatta agli smartphone e ai tablet più disparati (e non solo a loro), questo chiaramente rende più difficile sviluppare un’app compatibile con tutti i dispositivi, e anche il rilascio di una versione del sistema adatta al proprio terminale può chiedere tempi molto lunghi, mentre i dispositivi iOS si aggiornano praticamente all’unisono.

[via]