In fila per iPad a Londra, Tokyo, Sidney; nessuno a Milano

di Andrea "C. Miller" Nepori 23

Nonostante i preordini fossero disponibili in tutti e nove i paesi in cui l’iPad debutterà quest’oggi, in varie città del mondo si registrano le prime file fuori dagli Apple Store con largo anticipo rispetto all’orario di apertura.

A Tokyo si sono già code abbastanza lunghe fuori dai punti vendita Apple e Softbank. A Sidney il 22 Rahul Koduri vuole diventare il primo australiano a comprare un iPad (ma qualcuno lo avverta che UPS lo ha già consegnato a qualche suo connazionale) e si è accampato davanti all’Apple Store del centro città fino dalle 2 di notte di ieri.

Una discreta fila si sta formando anche a Regent Street in queste ore (video), con un buon numero di sudditi di Sua Maestà disposti a passare la notte all’addiaccio pur di essere in prima fila per l’apertura delle 8:00 dell’Apple Store londinese.

Tutt’altra situazione in Italia, o perlomeno a Milano. All’Apple Store di Carugate è calma piatta, complice forse anche la location di periferia che non invoglia a passare la notte in attesa. O forse quasi tutti gli early adopter stanno già spippolando con l’iPad consegnato oggi comodamente spaparanzati sul divano. Quale che sia la ragione, non c’è ancora nessuno fuori dallo Store o dal centro commerciale e l’interno del negozio ancora non è stato allestito per l’occasione. Senza dubbio qualche dipendente stanotte farà lo straordinario per sistemare tutto in tempo per l’apertura mattutina. A Roma invece gli accampati sono due: tale Lucio Botteri, che si è portato tanto di materassino per dormire, e una ragazza americana in vacanza in Italia. Potrebbe pure nascere qualcosa, in nome del comune interesse.