Il prototipo di iPhone 6 con fuel cell resta acceso per una settimana

di Lorenzo Paletti 1

Con il prototipo di batteria a base di idrogeno creato da Intelligent Energy, iPhone potrebbe sopravvivere per oltre una settimana con una sola carica. E pare che l'azienda abbia un contratto di esclusiva con Apple.

iPhone-6-battery

L’azienda inglese Intelligent Energy ha sviluppato un prototipo funzionante di iPhone 6 la cui batteria dura oltre una settimana. A scriverlo è il Telegraph, che spiega come Intelligent Energy abbia intenzione di rivoluzionare il mondo delle batteria sia sui dispositivi portatili che nelle case.

La batteria miracolosa utilizza celle ad idrogeno, dove l’elemento viene combinato con ossigeno per creare corrente elettrica. Nelle prossime settimane Intelligent Energy avvierà l’installazione di 26 000 batterie basate su questo principio in sostituzione di generatori di corrente in India.

Intelligent Energy vende già (esclusivamente negli Apple Store) un caricatore per iPhone chiamato Upp, ma presto la tecnologia dell’azienda potrebbe essere integrata in iPhone. Senza modificare la forma del dispositivo, sarebbe così possibile allungare sensibilmente la durata del device.

Spiega Henry Winand, CEO di Intelligent Energy:

Secondo quanto siamo a conoscenza, non è mai stato fatto niente di simile. Siamo riusciti a produrre celle così piccole da poter essere inserite all’interno delle scocche attuali senza modificare la forma e la dimensione del dispositivo e mantenendo la possibilità di ricaricare la batteria. Si tratta di un grande passo avanti perché se vuoi introdurre una nuova tecnologia devi fare in modo che il passaggio rispetto alla precedente sia molto delicato.

L’unica variazione nella scocca dell’iPhone modificato è l’introduzione di piccole ventole sul retro dispositivo per eliminare il vapore acqueo, prodotto secondario del processo di generazione elettrica all’interno delle batterie all’idrogeno.

I piani nel breve termine di Intelligent Energy sono semplici: produrre un caricatore in grado di dare vita ad un iPhone per una settimana. Ma l’azienda vorrebbe davvero montare le sue batterie all’interno di dispositivi commerciali. E Intelligent Energy assicura di avere dalla sua parte un forte partner. Anche se non ne vuole fare il nome, le voci di corridoio (e il Telegraph) sostengono che Intelligent Energy starebbe collaborando già da tempo con Apple.

[via]