Il giorno in cui Google ha capito che anche il design è importante

di Lorenzo Paletti 41

Apple ha capito l'importanza del buon design molto tardi, ma ora è convinta di stare facendo meglio di chiunque altro. Persino meglio di Apple, che nel settore design potrebbe avere perso qualche colpo negli ultimi anni.

googledesign

Google ha assunto il primo visual designer nel 2006. Sette anni dopo la creazione dell’azienda. Nel 2009 si vantava di testare 42 sfumature di blu per i collegamenti ipertestuali dei risultati delle sue ricerche, per cercare di capire quale colore attirasse più click. Un team interno, nel frattempo, si era accorto che il logo di Google appariva diverso sulle dozzine di prodotti lanciati dall’azienda (qualche pixel di differenza qua e là).

Google non aveva mai dato importanza al design. Finché non si è accorta che gioca un ruolo fondamentale.

Google, per lungo tempo, non si è impegnata per rendere i suoi prodotti belli. Invece, l’azienda ha dato priorità al fornire risultati efficienti in tempi brevi ai suoi clienti.

I designer, a Google, erano cittadini di seconda classe se paragonati agli ingegneri e agli esperti di elaborazione dati. Tutto questo, però, è cambiato. Lo ha spiegato il designer di Google Cliff Kuang a Fast Company:

Quando parlavamo di design a Google, la gente era solita sogghignare. Questo ci ha reso molto difficile assumere grandi talenti del design perché non sembrava che venisse portato loro il dovuto rispetto.

Kuang descrive il ruolo fondamentale che ha avuto Material Design nel mondo di Google. Presentato alla I/O dello scorso anno, Material Design è il nuovo linguaggio di design che Google sta lentamente portando in tutti i suoi servizi: dalla rete alle app ad Android. Colorato e semplice da capire, Material design è bello da vedere e ancora più semplice da usare.

A cambiare la direzione dell’azienda verso il design sarebbe stato Larry Page, diventato CEO nel 2011. Page, co-fondatore di Google, si sarebbe convinto che la rapidità del lavoro non era fondamentale, ma che era molto più importante fornire una buona esperienza ai suoi utenti:

Per chi lavorava a Google è stato un momento allucinante.

L’ingegnere Joseph Smarr ha commentato la decisione di Page in un suo post su Google+, spiegando che la decisione di focalizzarsi sul design è:

Uno dei più grandi e importanti cambiamenti che ho visto a Google nei miei 5 anni di lavoro lì.

Kuang è convinto che con l’uso di Material Design, Google abbia persino superato Apple quando sitratta di attenzione al dettaglio:

Sarebbe stato pazzesco pensarlo anche solo qualche anno fa, ma Google produce software ben disegnato meglio di qualsiasi altro gigante dell’informatica. SE non ci credete potete continuare a bere il siero che Apple vi ha fatto ingerire.

[via]