I primi prodotti HomeKit lanciati in questi giorni

di Lorenzo Paletti Commenta

I primi prodotti compatibili con HomeKit arrivano sul mercato in queste ore, ad un anno dalla presentazione di HomeKit e a pochissimi giorni dalla conferenza di apertura della WWDC in cui Apple potrebbe riservare alcune sorprese.

ihomesmartplug

A pochi giorni dall’inizio della WWDC, durante la quale dovrebbe essere presentata la nuova generazione di iOS, arrivano sul mercato i primi prodotti compatibili con HomeKit, il kit di sviluppo di Apple che consente di configurare i propri dispositivi della casa perché vengano controllati da iPhone o iPad.

HomeKit è stata introdotta per la prima volta nel 2014, proprio durante la Worldwide Developer’s Conference.

HomeKit fornisce un framework standard che permette ai produttori di accessori della casa di produrre dispositivi in grado di collegarsi semplicemente ai dispositivi Apple e tra loro. Attraverso HomeKit è possibile controllare con il proprio iPhone termostati, altoparlanti, prese elettriche e molto altro. Il tutto con il supporto di Siri. Per esempio, con HomeKit è possibile ordinare a Siri di spegnere le luci, o di aumentare la temperatura prima che voi arriviate a casa.

Benché HomeKit sia stato annunciato un anno fa, è servito tutto questo tempo perché i produttori di accessori per la casa riuscissero a produrre i loro dispositivi e ottenere la necessaria certificazione di Apple per la messa in vendita. Diverse compagnie come iDevices e Schlage hanno già annunciato il loro interesse verso HomeKit, ma fino ad oggi continuano a latitare.

eve-sensor-800x398

Le prime tre aziende a supportare HomeKit sono Lutron, iHome e Elgato. Lutron lancia il suo Casèta Wireless Lighting Starter Kit with Smart Bridge, mentre iHome ha annuncato la sua iSP5 SmartPlug. Elgato lancia Eve, un sensore per la casa.

Lo Smart Bridge di Lutron, parte del kit di illuminazione, permette di controllare le proprie luci in casa. La SmartPlug di iHome è una permette di trasformare una presa elettrica in una presa smart, che potrà essere controllata con il proprio iDevice. Il sensore di Elgato, invece, permette di monitorare la qualità dell’aria, la presenza di fumo, il tasso di umidtà e la pressione dell’aria, e di visualizzare tutti quseti dati su iPhone.

[via]