Il Design Team di Apple vola a Londra per ritirare un premio di D&AD

di Andrea "C. Miller" Nepori Commenta

La Design & Art Direction, ente inglese per la promozione del Design che assegna le prestigiose Black, White e Yellow Pencil ai migliori progettisti del mondo, ha nominato Apple “miglior studio di Design e miglior Brand” degli ultimi cinquant’anni.
E’ un riconoscimento assai prestigioso, che arriva in concomitanza con il cinquantennale della fondazione della D&AD e per il quale, evento più unico che raro, si sono presentati a Londra sia Jony Ive che tutto il team Senior della divisione Design di Apple.

E’ la prima volta in assoluto che il gruppo di progettisti di Cupertino, riconosciuto da questo award e da molti professionisti del settore come la miglior squadra di designer industriali al mondo, sale sul palco di una simile cerimonia per accettare una tale “onorificenza”.

E’ chiaramente, questo sì, un indicatore di un nuovo corso e il chiaro segno dell’importanza del ruolo di Jony e del suo team nella complessa macchina chiamata Apple. Ed anche, soprattutto, un riconoscimento pubblico di altissimo livello dell’importanza del valore del lavoro della D&AD su scala internazionale, come ha fatto notare Robert Senior, dirigente della Saatchi & Saatchi, nel commento rilasciato al London Evening Standard.

Vien da chiedersi, infatti, se Steve Jobs avrebbe mai permesso al team di indulgere in una celebrazione del proprio lavoro che, per quanto meritata, non è mai stata nello stile della Apple dell’iCEO.

Alla serata di gala organizzata per la consegna del premio dalla D&AD all’Evolution di Battersea Park, martedì scorso in quel di Londra, Jony Ive non ha rilasciato alcuna dichiarazione, ma si è limitato a far parlare “la sua presenza” e quella del suo gruppo di senior designer all’evento.