Cortana arriverà su iOS in autunno

di Giovanni Biasi 1

Microsoft sta lavorando attivamente alla realizzazione di una versione iOS e Android di Cortana, l'assistente virtuale già presente su Windows Phone. Dovrebbe uscire durante l'autunno 2015.

cortana ios

È già da un po’ di tempo che Microsoft lavora alla realizzazione di una versione iOS e Android di Cortana, l’assistente virtuale rivale di Siri, che potrebbe arrivare sui dispositivi iOS nel corso dell’autunno 2015. Il gigante di Redmond offre già Cortana sui device Windows Phone, e ha in mente di portare il servizio anche su Windows 10 durante l’autunno, in modo da permettere agli utenti di fare domande direttamente al PC e ottenere risposte quasi immediate. 

Apprendiamo la notizia da Reuters, che cita fonti che sarebbero vicine al progetto:

In seguito, Cortana sarà disponibile come app standalone, utilizzabile su smartphone e tablet basati su iOS e su Android.

Oltre ad arrivare su altre piattaforme, l’assistente virtuale di Microsoft si prepara a ricevere importanti migliorie grazie all’integrazione di algoritmi sviluppati all’interno di un progetto di intelligenza artificiale chiamato “Einstein”.

In modo non troppo diverso da quanto accade da Google Now, Cortana utilizza le informazioni ottenute dalle abitudini degli utenti e le mischia con i dati dell’utilizzo dei dispositivi, in modo da riuscire a fornire sempre risposte e avvisi contestuali.

Ad esempio, l’assistente è in grado di leggere e capire le email, i messaggi, i contatti, gli eventi presenti nel calendario e altri tipi di informazioni, riuscendo, ad esempio, ad avvertire l’utente quando è il momento di uscire per prendere un aereo. Cortana, una volta ricevuta un’informazione relativa alla prenotazione di un volo, è in grado di controllare automaticamente lo stato di quel volo, di ottenere la posizione del dispositivo tramite GPS e di controllare le condizioni del traffico, in modo da calcolare facilmente il tempo necessario per raggiungere l’aeroporto.

Eric Horvitz, managing director di Microsoft Research e componente del progetto Einstein, ne parla così:

Questo tipo di tecnologia, capace di leggere e capire le email, giocherà un ruolo centrale nella prossima versione di Cortana, su cui stiamo lavorando in vista di una finestra di lancio autunnale.

via | iDownloadBlog