Chrome per Mac a 64 bit

di Lorenzo Paletti Commenta

L'architettura 64-bit sarà finalmente supportata anche dal browser Chrome di Google. Nessuna buona notizia per chi continua ad usare un Mac Intel a 32-bit, che dovrà accontentarsi delle vecchie versioni del browser.

11139-3815-141118-Chrome-l

Google ha finalmente rilasciato una versione di Chrome per OS X con il supporto ai 64-bit. Si chiama Chrome 39 (o meglio, Chrome 39.0.2171.65) ed è la prima build stabile del browser di Google in grado di sfruttare a pieno i processori montati su Mac. La promessa di Mountain View: tempi di avvio ancora più rapidi e un consumo energetico inferiore.

Con Chrome 39, Google ha scelto di smettere di supportare completamente i processori a 32 bit. Questo significa che i vecchi Mac con chip Intel da 32 bit saranno costretti a continuare ad utilizzare Chrome 38, l’ultima versione compatibile. Come fa notare Computerworld, Apple ha avviato il processo di adozione dell’architettura a 64 bit nel 2006, terminando nell’agosto del 2007.

La linea di iMac è stata la prima a completare la transizione ai 64 bit nel settembre del 2006, seguita da MacBook Pro e MacBook nell’ottobre e novembre dello stesso anno. Il Mac Mini ha ottenuto il supporto ai 64 bit nel 2007, mentre il MacBook Air ha sempre avuto un processore 64 bit.

Se avete acquistato un Mac dall’autunno del 2007 ad oggi, dunque, potrete usufruire di tutte le nuove funzioni di Chrome 39, che include anche delle toppe in grado di bloccare 42 bug che minavano la sicurezza del browser.

[via]