Apple agli sviluppatori: usate il Family Sharing su iOS 8 e Yosemite

di Giovanni Biasi Commenta

Apple invita gli sviluppatori ad usare il Family Sharing sulle loro app per iOS 8 e Yosemite, in modo da garantire la possibile condivisione di applicazioni, brani, video e altro ancora.

family sharing

Tra le novità più importanti rivelate alla scorsa WWDC di qualche giorno fa, Apple ha svelato la funzionalità Family Sharing, che verrà introdotta con l’arrivo delle nuove versioni dei sistemi operativi di Cupertino – iOS 8 e OS X Yosemite. In soldoni, il Family Sharing permette ai componenti di una stessa famiglia (per un massimo di sei) di condividere gli acquisti iTunes realizzati con una stessa carta di credito. Niente più bisogno di account diversi per i membri di una famiglia, quindi. E mentre il Family Sharing permette agli utenti di impostare la condivisione personalizzata di foto, eventi sul calendario, luoghi e così via, per gli sviluppatori questo significa la possibilità di permettere agli utenti delle proprie applicazioni di condividere tra di loro canzoni, libri, video, applicazioni e altri acquisti, aprendo di fatto diverse possibilità di condivisione. 

Proprio pensando a questo, Apple ha inviato una email a tutti gli sviluppatori, tramite iTunes Connect, chiedendo loro di usare le funzionalità proposte dal nuovo programma. Gli sviluppatori hanno la possibilità di mantenere gli acquisti precedenti fuori dal programma (e questo ci suggerisce che l’opzione rimarrà disponibile anche in applicazioni future).

La nuova funzionalità Family Sharing servirà di certo per evitare, tra le altre cose, la questione degli acquisti indesiderati. Negli anni scorsi, infatti, c’è stato un gran parlare di denunce ad Apple da parte di genitori che si vedevano prosciugare la carta di credito dai figli, che, liberi di comprare da App Store senza impedimenti, davano sfogo alla loro creatività nello shopping. Grazie alla nuova funzionalità, infatti, i genitori avranno l’opportunità di ricevere una richiesta di acquisto da parte di chiunque in famiglia stia usando quella carta di credito per cercare di comprare qualcosa.

C’è da vedere, adesso, quanto effettivamente questa funzione verrà utilizzata dagli sviluppatori nelle loro applicazioni, e in che modo.

via | Cult of Mac