RBC: per Apple un Q1-11 e un 2011 da record

di Luca Iannario Commenta

Quello che si è da poco concluso potrebbe rappresentare un nuovo trimestre record per le vendite dei prodotti dell’azienda di Cupertino. La settimana prossima, infatti, saranno annunciati i risultati fiscali del primo trimestre (fiscale) di Apple che coincide con l’ultimo trimestre dell’anno solare.

Secondo le stime di Mike Abramsky, analista presso RBC Capital Markets, le vendite di iPhone durante le vacanze natalizie sono aumentate dell’84% anno su anno. Con 16 milioni di smartphone venduti, inoltre, verrebbe superato anche il record del trimestre precedente (durante il quale furono vendute 14,1 milioni di unità).

In aggiunta è stato finalmente ufficializzato l’attesissimo iPhone 4 compatibile con la rete dell’operatore statunitense Verizon e ciò non dovrebbe fare che bene alle vendite dello smartphone made in Cupertino (che inizieranno a partire dal 10 febbraio). In base ai dati raccolti, infatti, Abramsky ritiene che la metà di tutti gli smartphone che Verizon venderà durante il 2011 saranno iPhone, oltre a considerare che circa un terzo degli attuali clienti Verizon potrebbe passare alla Mela.

Abramsky crede che durante l’anno solare 2011 Apple riuscirà a vendere un totale di 70 milioni di iPhone, che permetterebbero all’azienda di raggiungere il 19% di share del mercato relativo agli smartphone. Parlando di ricavi, le cifre si aggirano attorno ai 90,8 miliardi di dollari (nell’anno fiscale 2011), per un totale di circa 20 dollari di utile per azione.

Oltre ad iPhone, visto che non è l’unico prodotto dell’azienda, Apple dovrebbe essere riuscita a vendere circa 6 milioni di iPad e 4,2 milioni di Mac durante le vacanze natalizie. In particolare, le vendite di laptop sono state fortemente alimentate dai nuovi MacBook Air.

[via]