Apple Pay, ecco come funziona

di Lorenzo Paletti Commenta

Apple distribuisce, ai suoi Apple Retail Store e ai negozi di terze parti, una guida nella quale spiega come funzionerà Apple Pay, il suo nuovo servizio di pagamento digitale che funzionerà tramite NFC sulle nuove generazioni di iPhone e Apple Watch.

applepay1

Apple Pay, il nuovo servizio di Apple per il pagamento digitale tramite chip NFC con iPhone (e presto Apple Watch) sarà lanciato negli Stati Uniti nei prossimi giorni. Ecco perché Cupertino ha cominciato a distribuire, nei suoi Apple Retail Store, un documento nel quale come funzionerà il servizio.

I documenti, condivisi da una fonte affidabile con 9to5mac, contengon anche dettagli aggiuntivi riguardo il processo di transizione monetaria (sia su iPhone che sui dispositivi dei venditori).

Come è possibile vedere dalle immagini distribuite da Apple, Apple Pay sarà attivabile attraverso l’applicazione Passbook al primo avvio del telefono (o, per chi avesse già effettuato l’attivazione, anche attraverso le impostazioni di iOS 8). Queste informazioni, che era già filtrate attraverso il codice dell’ultima beta di iOS 8.1, sono ora confermate dalle immagini rilasciate da Apple.

applepay3

Le carte di credito possono essere aggiunte a Apple Pay attraverso il proprio Apple ID associato a carta di credito (lo stesso che utilizzate per fare acquisti su App Store e iTunes Store), oppure utilizzando la fotocamera di iPhone per fotografare la carta. Passbook sarà in grado di riconoscere i dati stampati sulla carta, registrandoli in memoria.

Passbook potrà memorizzare fino a 8 carte di credito contemporaneamente. Per ogni carta di credti collegata, gli utenti potranno accedere ad una lista con le ultime operazioni eseguite attraverso la carta, scaricare l’app ufficiale della loro banca, contattare la banca, ricevere notifiche push e mostrare i numeri della carta di credito.

Un’altro elemento interessante: se una carta di credito raggiunge la sua data di scadenza, Pasbook aggiornerà automaticamente i dati della carta in base all’emissione di una nuova carta di credito da parte della banca. Gli utenti non dovranno cancellare la carta e inserirne una nuova, ma riceveranno semplicemente una notifica tramite la quale saranno avvisati del cambiamento del sistema di pagamento all’interno dell’applicazione.

Le ricevute rilasciate negli Apple Store dopo il pagamento con Apple Pay non conteranno alcun riferimento al numero di carta di credito, ma solo le ultime quattro cifre dell’ID associato al dispositivo e Apple Pay.

Nelle prossime settimane i dipendenti di Apple dovranno seguire un corso (della durata di un’ora) nel quale saranno loro mostrate le funzioni di Apple Pay.

applepay2

[via]