Apple Music, Cupertino nega l’esodo di utenti

di Andrea "C. Miller" Nepori Commenta

Una ricerca pubblicata da MusicWatch nei giorni scorsi indicava che una buona parte degli utenti che hanno attivato i tre mesi di prova di Apple Music avrebbero già lasciato il servizio. Apple nega quei numeri e, con un commento ufficiale, fornisce i dati reali.

Il 48% degli utenti iscritti al periodo di prova hanno smesso di usare Apple Music. Lo sostiene uno studio condotto da MusicWatch, un’agenzia di ricerche di mercato nel settore musicale, che ha intervistato 5000 utenti con domande mirate sul nuovo servizio Apple.
Il numero ha fatto scalpore ed è stato ripreso da più parti, prima che Apple fornisse una secca smentita. Quel numero è falso, dicono Eddy Cue e compagnia: il 79% di chi si è iscritto ad Apple Music sta continuando ad utilizzare il servizio.

apple-music-logo

In altre parole il numero di utenti che ha smesso di adoperare lo streaming firmato Apple, nonostante sia ancora gratuito fino a fine settembre, è solamente il 21% degli iscritti.

Ci sono altri numeri, sempre diffusi da Music Watch, che Apple non ha pensato di confutare, però. Ad esempio lo studio dell’agenzia di ricerca sostiene che solamente l’11% degli utenti iOS si sono iscritti ad Apple Music. Sono tanti o sono pochi? Dipende dai punti di vista. La percentuale degli utenti che utilizzano iTunes Store è più o meno la stessa.

Non è facile quantificare quell’11%, perché non è possibile conoscere con certezza il numero esatto di utenti iOS attivi ad oggi. Ad oggi i dispositivi iOS venduti sono più di un miliardo, però, e volendo supporre con cautela che solamente un terzo siano ancora in uso oggi, quell’11% equivarrebbe a più di 30 milioni di utenti. Il triplo rispetto agli 11 milioni annunciati con evidente soddisfazione da Eddy Cue a luglio.

Insomma, è difficile districarsi fra numeri stimati (fin troppi) e numeri reali (mai abbastanza). L’unico dato reale sul successo di Apple Music lo avremo allo scadere dei tre mesi di prova. In quanti rimarranno legati al servizio di Apple, nonostante le numerose pecche ancora da risolvere, quando ci sarà da sborsare il costo dell’abbonamento?

[via]