Apple I in vendita da Christie’s per 150.000 sterline

di Redazione 14

Christie’s è una delle più famose case d’asta al mondo, e nel corso della sua attività ha messo all’asta opere ed oggetti personali di vari personaggi, come Van Gogh, Picasso e Da Vinci.
Alla lunga lista, da oggi, potremmo anche aggiungere un importante cimelio del ’76: il primo Apple I progettato e realizzato da Jobs e Wozniak che avrebbe poste le basi per la Apple che oggi tutti conosciamo.

Nato nel garage dei genitori di Jobs, l’Apple I (per un totale di circa 200 unità prodotte) venne venduto ad un rivenditore locale a 500$, ed oggi Christie’s parte da una base d’asta di 150.000 sterline, per quello che viene considerato una delle pietre miliari nella storia dell’informatica, essendo stato uno dei primi computer pre-assemblati disponibili.

L’Apple I in oggetto verrà venduto con tutto il packaging originale, inclusi il manuale d’istruzioni e una lettera firmata da Jobs.

Julian Wilson, di Christie’s, ha dichiarato:

“Prima dell’Apple I, chiunque avrebbe dovuto assemblare la propria scheda madre e avere un minimo di esperienza nelle saldature. Questo è il predecessore dell’iPod, dell’iPad e ovviamente dell’iPhone. Funzionava già fuori dalla scatola, che era lo scopo principale.

Nella lettera firmata da Jobs, sembra ci siano riportate indicazioni su quali monitor e tastiere sarebbe meglio usare (infatti, nonostante l’Apple I fosse uno dei primi PC pre-assemblati, mancavano tastiere e monitor che dovevano essere acquistati a parte, nda).

Questo modello era stato progettato con un alloggio per cassette, che permettevano di leggere e scrivere dati. All’epoca, il suo costo era di 666.66$ e l’alloggio aggiuntivo era un extra da 75$.

Steve Jobs ha venduto questi modelli dal garage dei suoi genitori ed è lì che si iniziò a parlare di personal computers, e trovarne uno in queste condizioni è senza precedenti”.

Un pezzo di storia di Apple che il prossimo 23 Novembre verrà messo all’asta a Londra.

[via|dailymail]