Apple compra LuxVue per i suoi schermi LED a basso consumo

di Lorenzo Paletti Commenta

luxvue

Per ogni nuova acquisizione di Apple è impossibile non pensare ad iWatch e ai potenziali compiti dell’azienda appena acquisita. È questo il caso anche con LuxVue, compagnia specializzata nella costruzione di display a basso consumo energetico in micro-LED. La tecnologia permette un inferiore consumo energetico a fronte di una maggiore illuminazione.

Non si sa molto dell’azienda, che per anni ha lavorato nell’ombra. LuxVue ha creato le tecnologie dei display contenuti in diversi dispositivi elettronici. Nel dicembre 2013 ha raccolto 25,2 milioni di dollari in fondi, spesi per la ricerca nella tecnologia micro-LED. L’azienda ha anche depositato svariati brevetti riguardanti proprio questa tecnologia, che secondo uno degli investitori avrebbe portato LuxVue ad una “svolta tecnica nel campo dei display”.

Kapil Sakariya, VP di LuxVue, ha contatti con Apple, avendo lavorato in precedenza come Display Architect e iPhone Operations and Procurement Manager all’azienda di Cupertino. Sakariya è stato impiegato ad Apple dal luglio del 2006 al novembre del 2011, quando si è unito a LuxVue.

Stando a TechCrunch, che ha ricevuto la solita mail di Apple in questi casi (Apple compra piccole compagnie tecnologiche di tanto in tanto, e generalmente non discutiamo il nostro scopo o i nostri piani), l’acquisizione di LuxVue permetterà ad Apple di sviluppare un maggiore numero di tecnologie in casa. Lo scorso anno Cupertino ha acquistato Passif Semiconductors, e pare sia in discussione per l’acquisizione di Renesas SP Drivers, una branca di Renesas Electronics specializzata nella costruzione di chip per display da montare su smartphone.

Mentre le dimensioni dei dispositivi (e delle batterie) diminuiscono, si tratti di uno smartwatch o dello spessore di un iPhone, l’importanza di un minore consumo energetico rappresenta forse la più importante sfida per Apple e i suoi concorrenti. Come fornire un dispositivo dalla lunga durata e dalle dimensioni ridotte? La risposta potrebbe essere (almeno in parte) legata ai display di LuxVue.

[via]