Brevetti: nuova causa contro Apple, Microsoft e altri

di Andrea "C. Miller" Nepori 3

Un’azienda pressoché sconosciuta fino ad oggi e che risponde al nome di Tsera LLC ha fatto causa ad Apple, Microsoft e molti altri produttori di lettori MP3 portatili per violazione di un brevetto del 2003 relativo ai touchpad di cui sono dotati tali dispositivi (la clickwheel nel caso di iPod, altri sistemi nel caso di altri produttori).

L’azienda, che ovviamente mira ad incassare dei bei soldoni con questa causa, è depositaria di un brevetto dal vago contenuto che descriverebbe, per l’appunto, un sistema per l’immissione di comandi attraverso comandi tattili che non richiedono un riscontro visivo.

Non ci vuole Perry Mason per capire che Tsera LLC è una di quelle aziende parassite che nascono e vivono solamente al fine di registrare brevetti di questo genere e per intentare cause ad anni di distanza per incassare i risarcimenti o obbligare aziende che producono davvero a pagare loro royalties e licenze straordinarie.

Non a caso la denuncia è stata depositata presso una corte del Texas Orientale, dove i precedenti in materia di proprietà intellettuale e tutela dei brevetti sono particolarmente favorevoli nei confronti degli accusatori.

Fra i produttori citati, oltre ad Apple e Microsoft compaiono anche i nomi di aziende europee ed asiatiche quali Bang & Olufsen, Philips, LG, e, ironia della sorte, Meizu, ovvero la ditta che produce il più noto fra i cloni di iPhone.

Tsera non ha fatto mistero di puntare in particolar modo ad ottenere un lauto risarcimento da parte di Apple, colpevole di essere a conoscenza del brevetto già a partire dal 2004. Ciò nonostante, sostiene la Tsera, a Cupertino avrebbero continuato imperterriti a produrre iPod con clickwheel senza curarsi in alcun modo di pagare una licenza o i diritti per l’utilizzo della tecnologia.

[via]