Apple abbandonerà Java su Mac OS X

di Pasquale Cacciatore 8

java logo

Notizie non carine per Oracle arrivano da Cupertino. A quanto pare, infatti, Apple ha iniziato un percorso che vedrà le talmente sparire Java di default dal browser dei sistemi operativi della mela. La goccia che ha fatto traboccare il vaso, probabilmente, é stata l’ultima defaillance del software, che rendeva i computer su cui veniva installato particolarmente adatti ad essere attaccati informaticamente.

L’annuncio é stato rilasciato da Apple il suo sito di supporto, ma non ë stato aggiunta alcuna motivazione o commento sulla vicenda; la stessa Oracle non ha commentato la decisione. A partire dai nuovi update, gli utenti Mac OS X dovranno scaricare manualmente il software ampiamente utilizzato sulla rete ed installarlo, perché nulla sarà già presente sul sistema operativo.

Alcuni esperti europei di sicurezza informatica avevano trovato due grossi bug in Agosto relativi all’ultima versione di Java, che mettevano a serio rischio i computer, esponendoli facilmente ad attacchi hacker. In quel caso, Oracle rilasciò subito una patch. Risale tuttavia a pochi giorni fa l’annuncio di Adam Gowdiak, esperto polacco di sicurezza web, che ha ritrovato due nuovi bug nell’ultima versione di Java che mettono gli utenti in pericolo.

Se da un lato l’assenza di Java di default su Mac OS X potrà ridurre il rischio di attacchi informatici, dall’altro questa mossa di Apple appare più come un meccanismo per “dormire con la coscienza serena”, soprattutto considerato il fatto che il codice Java é ancora ampiamente utilizzato online.