Angela Ahrendts intervistata al prossimo allo Year Ahead Summit di Bloomberg

di Redazione 1

Angela Ahrendts, Senior VP di Apple per il settore della vendita, si lascerà intervistare nel corso del prestigioso Year Ahead Summit organizzato da Bloomberg per parlare di dirigenza e leadership.

14807-10632-ahrendts-big-l

Il senior VP di Apple per il gli Store Angela Ahrendts è stata nell’ombra per qualche tempo. Ahrendts sarebbe dovuta diventare la portavoce del modo di intendere i negozi di Apple, ma non si è più sentito parlare di lei dopo il lancio di Apple Watch (primo lancio per Apple a non avere accumulato code di fronte agli Store grazie alle prenotazioni online).

Ora Ahrendts torna alla ribalta, prendendo la parola allo Year Ahead Summit di Bloomberg che si terrà la prossima settimana. La dirigente rilascerà una intervista sul palco di Bloomberg alla giornalista Stephanie Mehta durante il secondo giorno della conferenza, il 10 novembre. L’evento sarà ospitato al Park Hyatt Hotel di New York City, con un pubblico riservatissimo di amministratori delegati, presidenti e membri dei consigli di amministrazione delle principali aziende globali.

L’intervento di Angela Ahrendts sarà in particolare modo incentrato sulla “leadership e su come i dirigenti possono essere guide migliori nel corso del 2016”.

La VP ha lasciato il suo posto come CEO di BlackBerry per passare ad Apple durante il 2014. Proprio sotto il suto controllo gli Apple Store hanno ricevuto diversi cambiamenti, come la ri-organizzazione necessaria ad accogliere gli Apple Watch e il processo di prova all’interno dei negozi. Alcuni degli Apple Retail Store recentemente aperti, come quello di Dubai, hanno inoltre optato per un look antico al loro interno, che si discosta dal classico modello di Apple Retail Store ideato anni fa da Steve Jobs.

Proprio all’inaugurazione di questi nuovi Store la presenza della Ahrendts è venuta a mancare, mentre Jony Ive l’ha fatta da padrone anche grazie al suo nuovo titolo di Chief Design Officer.

Sotto il controllo della Ahrendts, anche l’Apple Online Store si è evoluto, sostanzialmente scomparendo come entità separata per essere integrato nelle pagine di ogni prodotto sul sito di Apple.

[via]